Solfati negli shampoo: benefici o danni?

I solfati sono sali di acido solforico. Quando interagiscono con l'acqua, si ossidano, formando una spessa schiuma. Tipi comuni di solfati che compongono lo shampoo:

  • Solfato di laurile - forma una spessa schiuma e provoca irritazione al cuoio capelluto. Nello shampoo, è designato come ammonio lauril solfato o SLA.
  • Solfato di sodio - forma una schiuma stabile. Con un contatto prolungato con il cuoio capelluto e anche ad alta concentrazione - oltre il 2%, provoca secchezza, desquamazione e bruciore. Nella composizione è designato come sodio lauril solfato o SLS.
  • Il solfato di lauret è una sostanza anfifilica che è meno irritante per il cuoio capelluto rispetto alla SLA e alla SLS. I residui di solfato sulla pelle causano secchezza e desquamazione. Etichetta shampoo: Ammonium Laureth Sulfate, ALES.
  • Sodio mireth solfato, PMI - lo stesso solfato di sodio, ma meno pericoloso, poiché è concentrato.

I solfati sono un componente schiumogeno economico. Pertanto, sono ampiamente utilizzati nella fabbricazione di cosmetici e prodotti per la casa..

I benefici dei solfati per i capelli

I benefici degli shampoo solfati sono solo risparmi. 10 ml sono sufficienti per un'applicazione. shampoo per capelli di media lunghezza. Allo stesso tempo, gli shampoo sono economici: il costo parte da 80 rubli.

Nocivo ai solfati per capelli

Il solfato per capelli fa più male che bene, poiché è tossico e provoca allergie. Pertanto, le persone con malattie allergiche e pelle sensibile non dovrebbero usare tali shampoo..

Irritazione del cuoio capelluto

Il danno al solfato è giustificato da un duro effetto detergente che danneggia la protezione naturale della pelle e dei capelli.

Il danno del lauril solfato si manifesta nell'irritazione del cuoio capelluto. Con un uso frequente, può verificarsi una reazione allergica in tutto il corpo sotto forma di macchie rosse a breve termine.

Peeling e secchezza

Sodio nocivo e laureth solfato: cuoio capelluto secco, peeling. Questi shampoo devono essere accuratamente lavati immediatamente dopo l'applicazione..

Distruzione della struttura del capello

Il danno dei solfati per i capelli si manifesta anche nella distruzione della struttura dei capelli. Con l'uso prolungato, i capelli diventano fragili, perdono elasticità e forza. Il colore dei capelli si attenua e la perdita di capelli si intensifica.

Inquinamento rapido

I supplementi negli shampoo sono dannosi con ogni uso. Con scarso lavaggio dei capelli, i residui di solfato ingrassano i capelli alle radici. A causa dell'effetto dei capelli grassi, devi lavare i capelli più spesso e fare più danni.

La comparsa di prurito del cuoio capelluto e salinità sono i primi segnali che è tempo di passare a shampoo senza solfati.

Cosa sostituisce i solfati negli shampoo

I solfati piliferi nocivi sono sostituiti da tensioattivi più delicati con componenti organici:

  • Glucoside laurilico - ottenuto dal glucosio di cocco. Pulisce il cuoio capelluto e i capelli dalle impurità.
  • Decyl glucoside - ha un leggero effetto detergente. A base di amido di mais e olio di cocco.
  • Cocamidopropyl Betaine - ha proprietà antisettiche. Utilizzato come antistatico nei balsami per capelli.
  • La lauril solfo betaina è una sostanza anfoterica con un lieve effetto. Shampoo componente schiumogeno.
  • Il glutammato monosodico è un componente antiossidante dello shampoo con un leggero effetto detergente.
  • Solfacetato di laurile - ottenuto dall'olio di cocco con l'aggiunta di grassi di palma. Tutto il tensioattivo organico.
  • Saccarosio Laurate - usato per una soluzione di olii essenziali, profumi e coloranti. Componente naturale e non tossico.
  • La betaina è un componente di origine vegetale. Ottenuto da barbabietole da zucchero. Attiva le proprietà protettive dei capelli.

I solfati negli shampoo sono pericolosi per l'uso a lungo termine e in alta concentrazione - oltre il 2% nello shampoo.

I supplementi contribuiscono a:

  • la comparsa di allergie: macchie rosse sulla pelle, prurito e irritazione;
  • secchezza e desquamazione del cuoio capelluto;
  • la comparsa della forfora;
  • danno alla struttura del capello;
  • la perdita di capelli
  • lucentezza oleosa delle radici e delle doppie punte dei capelli.

Se compaiono diversi segni di esposizione a shampoo solfati, si consiglia di passare a shampoo senza additivi per ripristinare la salute e proteggere i capelli.

Sodio lauril solfato nello shampoo: effetti su capelli, pro e contro, possibili danni

Di recente, la rete è stata riempita di articoli su una nuova minaccia alla vita e alla salute umana. Stiamo parlando di lauril solfato di sodio negli shampoo e altri detergenti per la cura del corpo e del viso. Quanto è pericolosa questa sostanza? E vale la pena credere a tutto ciò che è scritto su Internet?

La composizione di shampoo

Sul lato anteriore di tutte le bottiglie, i produttori scrivono solo una parte della composizione: questa è una mossa pubblicitaria. Ad esempio: "con olio di lavanda", "con vitamine", "con un complesso rivitalizzante" e altre iscrizioni cospicue. Ma per scoprire la vera composizione, devi guardare il retro della bottiglia, che elenca tutti i componenti del liquido di lavaggio. Quasi il 100% di tutti i gel e shampoo è costituito da:

  1. Acqua - solvente universale.
  2. Tensioattivi: schiumano e lavano efficacemente il grasso dai capelli. Questi sono solo vari solfati, incluso lauril solfato. È quasi sempre presente nello shampoo..
  3. Conservanti: sostanze che garantiscono una lunga durata.
  4. Componenti ausiliari: profumi e coloranti.

Solfati negli shampoo

Cos'è il lauril solfato di sodio nello shampoo? Infatti, uno dei seguenti componenti può essere presente nel liquido di lavaggio:

  • SLS - lauril solfato di sodio, lauril solfato, sale di acido lauril solforico. La polvere bianca in soluzione con acqua dà un colore giallo o marrone. La sostanza è combustibile, biodegradabile e non forma composti tossici in caso di decomposizione.
  • SDS è lo stesso lauril solfato, ma con un'abbreviazione diversa. È sodio dodecil solfato, sodio dodecil solfato.
  • SLES - laurilsolfato di sodio, laureth di sodio, lauril solfoacetato di sodio - si trova negli shampoo e nei gel spesso come SLS, ma è considerato più morbido e più delicato.
  • SLA - dodecil solfato di ammonio, laurilsolfato di ammonio nello shampoo - tensioattivo ad alta schiuma. Con una maggiore concentrazione, può causare irritazione agli occhi, alla pelle e difficoltà respiratorie. Nocivo se ingerito..
  • ALES - Analogo della SLA in gel e shampoo, ammonio laureth sulfate o ammonio laureth sulfate.
  • SMS e PMI - tensioattivi più lievi, solfato di sodio e miristil etere solfato.

Tutte queste sostanze hanno la stessa proprietà: danno una schiuma spessa e molto delicata che risciacqua rapidamente sporco e grasso dai capelli.

A cosa servono gli shampoo?

Tutti i solfati in shampoo e gel per il corpo vengono aggiunti con obiettivi ben definiti. L'effetto del lauril solfato di sodio nello shampoo è il seguente:

  1. Sgrassanti. La formula chimica di tutte queste sostanze è tale che le molecole di tensioattivo catturano particelle di grasso e le legano all'acqua, fornendo in tal modo la purificazione. Pertanto, tutti i prodotti con solfati hanno buone proprietà detergenti e rimuovono facilmente le impurità da qualsiasi parte del corpo - da capelli, pelle, denti, ecc..
  2. Schiuma spessa Durante la formazione di schiuma con acqua, i solfati forniscono una buona schiuma, che è particolarmente apprezzata in prodotti come gel, saponi liquidi e shampoo.
  3. Stabilizzazione della composizione. In presenza di solfati, tutti gli altri componenti, anche quelli oleosi, si mescolano bene e conservano caratteristiche utili.

Ma la proprietà principale e molto importante dei solfati per tutti i produttori di prodotti per il lavaggio è il loro prezzo basso. Ciò consente di includerli in qualsiasi detergente per qualsiasi cosa..

Dove altro viene usato il lauril solfato?

La maggior parte degli shampoo contiene SLES o SLS. Entrambi i componenti possono essere presenti in diverse concentrazioni a seconda delle proprietà dichiarate dello shampoo: per i capelli grassi, la concentrazione è più alta, per i capelli normali e asciutti - più bassa. Inoltre, queste sostanze, come altri solfati, sono utilizzate in altri prodotti cosmetici, ad esempio gel doccia, paste, saponi liquidi, creme, ecc..

Nell'industria alimentare, il laurelsulfate di sodio è un additivo E487, uno stabilizzante. La sostanza non deve essere consumata, poiché tende ad accumularsi nel fegato e nella milza e provoca danni significativi alla salute. Il suo danno è stato dimostrato e nella maggior parte dei paesi è vietato. Tuttavia, il lauril solfato di sodio può ancora essere utilizzato nella produzione di prodotti chimici domestici, nonché in studi clinici, come componente irritante.

Qual'è la differenza tra lauryl sulfate e laureth sulfate

Sodium Lauryl Sulfate Ethoxylated in Shampoo è Sodium Laureth Sulfate (SLES). Il lauril solfato stesso è un prodotto derivato da olio o cocco. Qual è la differenza tra sostanze ottenute da diverse materie prime? Sorprendentemente da sentire, non sono diversi nella composizione chimica e la loro origine non influisce sulle loro qualità positive e negative.

Il laureth solfato di sodio è considerato un componente meno dannoso di SLS, ma non è sicuro come affermano i produttori..

Nocivo da solfati nei detergenti

Perché i solfati sono così pericolosi? I più pericolosi tra loro sono considerati SLS, ALES, ALS. È stato dimostrato che il lauril solfato di sodio aggiunto agli shampoo può causare i seguenti problemi:

  • Questa sostanza, infatti, agisce come un agente ossidante, grazie al quale i capelli e la pelle vengono purificati. Allo stesso tempo, rimane un film di ossido sulla superficie, che può causare prurito, bruciore, arrossamento e varie reazioni allergiche e con un uso prolungato su pelle sensibile - dermatite.
  • SLS, ALES, ALS distruggono la protezione idrolipidica sulla pelle.
  • SLS, ALES, ALS capelli secchi, rendendoli duri e fragili.
  • Quando si utilizzano prodotti che includono solfati di questo gruppo, si verificano spesso malattie del cuoio capelluto e della forfora.
  • Poiché SLS, ALES, ALS sgrassano fortemente i capelli, le ghiandole sebacee sulla testa iniziano a lavorare più attivamente. Ciò porta al fatto che i capelli alle radici rapidamente oleosi, il che richiede l'uso di shampoo. Si scopre un circolo vizioso.
  • SLS è in grado di penetrare in profondità nel corpo e accumularsi in diversi tessuti. Con un aumento della concentrazione, provoca un cambiamento nella composizione delle cellule e può causare cataratta e persino tumori.

Nota: anche i produttori che, in effetti, inseriscono lauril solfato di sodio in shampoo e gel, notano che questa sostanza non è completamente sicura, ma questo non è un motivo per l'isteria di massa. In generale, SLS è una sostanza irritante ma non cancerogena. Può causare alcuni problemi nelle persone inclini alla dermatite, a volte promuove la formazione di ulcere nella cavità orale (come parte del dentifricio), ci sono anche dati locali dagli USA che, a una certa concentrazione di SLS, aumenta il rischio di cataratta. Tuttavia, secondo gli esperti della Cosmetic Ingredients Review, né il lauril solfato di sodio nello shampoo né il lauril solfato di ammonio producono un effetto cancerogeno o embriotossico. Mentre l'effetto irritante aumenta con l'aumentare della concentrazione e della durata dell'esposizione.

Per quanto riguarda SLES (sodio laureth solfato), nel 1983 è stato riconosciuto come un componente innocuo. E in generale, dà quasi gli stessi effetti collaterali, cioè prurito sulla pelle, secchezza, fragilità e perdita di capelli. In effetti, SLES irrita meno la pelle, ma la secca anche..

Inoltre, vi sono fonti separate in cui si afferma che il lauril solfato di sodio è anche in grado di creare sostanze pericolose con un effetto cancerogeno in reazione con altri componenti..

Etichetta barare

Per capire cosa c'è esattamente nello shampoo, devi imparare a leggere l'etichetta. Le abbreviazioni SLS, ALES, ALS indicano chiaramente che i solfati più pericolosi sono all'interno della bottiglia. Tuttavia, non ci si dovrebbe aspettare nulla di buono da altri tensioattivi come SDS, ALES, SMS e SMES - i capelli diventeranno rapidamente secchi e fragili da loro.

Le parole "solfato", "solfacile", "solfacetato" o "solfato" nell'elenco dei componenti indicano anche che la composizione contiene solfati.

Dal momento che di recente non tutti gli acquirenti apprezzano la presenza di lauril solfato di sodio nello shampoo, i produttori vanno al trucco: in lettere maiuscole scrivono: "WITHOUT SLS", il che non significa che non ci sia altra sostanza simile nell'elenco dei componenti. Pertanto, al momento dell'acquisto, dovresti leggere tutto ciò che è scritto nel carattere più piccolo.

Le aziende più senza scrupoli mascherano il contenuto di solfati con vaghe descrizioni come "prodotti a base di cocco". Pertanto, il negozio dovrebbe scegliere shampoo con l'elenco dei componenti più accurato e dettagliato.

Alternativa

Quali shampoo non contengono lauril solfato di sodio? Questo è un gruppo ampio e ampiamente pubblicizzato di shampoo senza solfati di diversi produttori. Tuttavia, prima di correre al negozio per un nuovo strumento, è necessario ricordare quanto segue:

  • Tutti gli shampoo senza solfati sono più costosi del solfato. E ciò non è dovuto all'avidità del produttore, ma al fatto che i componenti di una composizione così sicura sono più costosi.
  • I detergenti senza SDS, ALES, SMS, SMES, SLS, ALES, ALS non possono schiumare, quindi perdono con il solfato.
  • Molti shampoo senza solfati sono scarsamente lavati via dalla testa e i capelli dopo di loro non sembrano abbastanza puliti.
  • Hanno un consumo maggiore e la bottiglia si esaurisce rapidamente.

Quindi è necessario abituarsi alla nuova composizione o utilizzare sapone solido o detergenti fatti in casa a base di tuorlo d'uovo e noci di sapone.

Dovrei rifiutare shampoo solfato?

Tutta l'isteria sugli effetti dannosi del lauril solfato ricorda una situazione simile con l'aceto. È anche dannoso e tossico, ma a concentrazioni moderate è universalmente usato in cucina. Quindi se non bevi shampoo con solfati e non lo lasci sulla pelle per molto tempo, allora è del tutto possibile usarlo.

Puoi anche, per la tua tranquillità, sostituire tutti gli shampoo con sodio o ammonio lauril solfato con prodotti più sicuri con SLES (sodio laureth solfato). Oppure usa shampoo con detergenti più delicati come betaina, saccarosio laurato, lauril glucoside e decil glucoside.

Danno o beneficio dei tensioattivi (sodio lauril solfato)?

Danno o beneficio dei tensioattivi (sodio lauril solfato)?

Shampoo, schiume, dentifrici, detergenti con lauril solfato di sodio. Gli esperti non raccomandano l'uso di prodotti con il loro contenuto per lungo tempo, poiché si accumulano nelle cellule della pelle, interrompendo il processo di formazione della barriera protettiva dell'epidermide

Danno o beneficio dei tensioattivi (sodio lauril solfato)?

Vantaggi e svantaggi!

Shampoo, schiume, dentifrici, detergenti con lauril solfato di sodio

Ammonium Lauryl Sulfate (Ammonium Lauryl Sulfate)
Ammonium Laureth Sulfate (Ammonium Laureth Sulfate)
Sodio lauril solfato (sodio lauril solfato)
Sodium Laureth Sulfate (Sodium Laureth Sulfate)
TEA Layril Sulfate (TEA Lauryl Sulfate)
TEM Laureth Sulfate (TEM Laureth Sulfate)

Lauryl Sodium Sulfate (Sodium Laureth Sulfate) - Un detergente economico (tensioattivo) derivato dall'olio di cocco, è ampiamente usato in detergenti cosmetici, shampoo, gel da bagno e doccia, dentifrici.

Gli emulsionanti sono componenti che non possono essere eliminati. Quando si mescolano due mezzi immiscibili (acqua e olio), si forma un sistema molto instabile. Alla prima occasione, cerca di dividere in componenti. Per evitare che ciò accada, gli emulsionanti vengono introdotti nei cosmetici. Gli emulsionanti più potenti sono detergenti - sostanze tensioattive (tensioattivi) dell'azione di lavaggio. Il loro scopo diretto è quello di sciogliere i grassi durante il lavaggio, il lavaggio dei piatti, il lavaggio, ecc. Integrandosi in ampi depositi di grasso, i detergenti vengono frantumati in piccole gocce che possono essere facilmente lavate via con acqua.

Danno o beneficio: dipende dal contenuto quantitativo di queste sostanze e dalla loro interazione o dall'aggiunta di altri ingredienti che ne attenuano l'effetto. Pertanto, è meglio usare shampoo costosi, che contengono tutti i componenti per mitigare gli effetti di queste sostanze, e chi soffre di allergie dovrebbe cercare altre alternative, poiché da un ampio elenco di ingredienti inclusi in shampoo costosi, alcuni di essi possono causare allergie - dovresti scegliere shampoo con una quantità minima di ingredienti e privo di sodio lauril solfato (sodio laureth solfato).

Secondo le conclusioni di esperti stranieri inclusi nel CIR [Cosmetic Ingredients Review - un'organizzazione che controlla la sicurezza degli ingredienti cosmetici), il lauril solfato di sodio e il relativo lauril solfato di ammonio a una concentrazione del 2% causano irritazione alla pelle in alcune persone. Gli esperti non raccomandano l'uso di prodotti con il loro contenuto per lungo tempo, poiché si accumulano nelle cellule della pelle, interrompendo il processo di formazione della barriera protettiva dell'epidermide.

L'uso a lungo termine di fondi x significa: sviluppo di pelle secca, desquamazione, perdita di una certa quantità di capelli, i capelli possono diventare secchi e fragili, provocare dermatiti, allergie.

Pro di lauril solfato di sodio e lauril solfato di ammonio: a basso costo, hanno buone proprietà detergenti, si lavano facilmente dai capelli. Pavas aiuta anche nel buon shampoo con additivi attivi, a penetrare quest'ultimo attraverso la barriera epidermica, che loro stessi non sono in grado di fare. I sistemi tensioattivi correttamente selezionati ed equilibrati aumentano la permeabilità dello strato corneo per i componenti attivi che altrimenti rimarrebbero sulla superficie della pelle.

L'effetto negativo del lauril solfato di sodio e del lauril solfato di ammonio è ridotto: aggiungendo detergenti delicati (cocamidopropil betan, okamidopropil sulfobetaina, carbossilato di sodio laureth-11, sodio sulfosuccinato, sodio amfodiacetato di sodio, glicerato di cacao), che riducono la concentrazione di tensioattivo di base).

Prima di acquistare cosmetici, capire le condizioni della pelle, ascoltarne i problemi e le esigenze. A volte hai bisogno dell'aiuto di uno specialista. Un prodotto cosmetico di alta qualità può causare reazioni cutanee indesiderate in alcune persone, non agire affatto sugli altri e per altri può diventare un elisir meraviglioso. Pertanto, anche le recensioni positive sul prodotto potrebbero non funzionare per te: tutte le persone hanno una condizione individuale e proprietà della pelle!

PRINCIPIO DI SICUREZZA:

Durante il lavaggio, ad esempio, teste, tensioattivi e acqua "incuneano" tra sporco e capelli. Successivamente, anche con un leggero impatto meccanico, il grasso si stacca dalla superficie dei capelli, coagulandosi in gocce. Parte del grasso forma micelle: le goccioline più piccole circondate da uno strato tensioattivo monomolecolare.

Ma qui iniziano i problemi. Il tensioattivo interagisce con la cheratina, interrompendo la sua struttura: la proteina si sviluppa e si gonfia, diventando meno forte. Il lavaggio toglie non solo sporco, ma anche componenti utili. Di conseguenza, i capelli diventano opachi, fragili e cattivi, facilmente elettrificati. I capelli sono particolarmente sensibili a tutti questi problemi dopo lo sbiancamento con perossido o permanenti. Il cuoio capelluto troppo secco, inizia a staccarsi - compaiono forfora, arrossamento e prurito...

Il grasso sui capelli non è solo sporco, ma un agente antistatico naturale, un lubrificante idrorepellente che conferisce elasticità e persino un agente antibatterico debole, il cui completo risciacquo è anche dannoso. Un detergente ideale dovrebbe rimuovere lo sporco ma non sgrassarlo!

COSA LAVARE LA TESTA?

Fino ad ora, a volte si sente che il sapone ordinario è più adatto a questo scopo. I sali degli acidi grassi naturali che compongono la sua composizione non irritano la pelle e non si accumulano nei tessuti, ma vengono lavati se non altrettanto efficacemente dei tensioattivi sintetici, ma comunque abbastanza bene. E per neutralizzare la reazione alcalina, puoi sciacquare i capelli con una soluzione di aceto alla fine del lavaggio. In linea di principio, è possibile avere a che fare con il sapone con uccus, ma quando si tratta di bellezza e comfort dei capelli, questa non è l'opzione migliore, dal momento che il sapone non contiene componenti che rafforzano i capelli e migliorano il loro aspetto - non è per niente che l'umanità è arrivata a shampoo convenienti da usare. Quindi cosa fare per coloro a cui piace vivere magnificamente e comodamente?

Uno shampoo di alta qualità, che lava via lo strato di grasso dai capelli, lo sostituisce immediatamente con sostanze chiamate additivi da banco. Può essere oli vegetali e grassi animali, derivati ​​di acidi grassi e lanolina, lecitina. Gli additivi grassi vengono pesati nello shampoo sotto forma di microdrops o micelle. Quando si lava con un tale shampoo, si verifica uno scambio di grassi tra lo shampoo e la superficie dei capelli. Il grasso sporco viene lavato via e i capelli vengono oliati con olio. In un buon shampoo, speciali additivi tampone mantengono un valore di pH costante. Negli shampoo “morbidi”, i tensioattivi convenzionali come il lauril solfato sono parzialmente sostituiti da speciali tensioattivi che non irritano la pelle: solfosuccinati, carbossilati di etere, sarcosinati, betaine, glicinati, siliconi. Negli shampoo costosi, i tensioattivi sono generalmente sostituiti da altri costosi emulsionanti: cere (cera per emulsione, cera d'api, cera di jojoba, candelila), emulsionanti a base di silicone, idrocolloidi (agar, pectina, gelatina, colesterolo, polimeri semisintetici e sintetici). Sono ben compatibili con la pelle, ma i cosmetici a base di essi sono più costosi, inoltre, la loro capacità emulsionante è ancora inferiore a quella dei tensioattivi. Vi sono altri sviluppi interessanti (ad esempio un emulsionante a base di proteine ​​del latte, polisaccaridi microbici).

Per le fragili, doppie punte, per i capelli indeboliti dalla "chimica", ora è anche facile trovare uno shampoo adatto. Di solito è arricchito con aminoacidi, vitamine e può includere oli, lecitina, estratti vegetali, condensati proteici ed esteri di acidi grassi naturali, siliconi. Non utilizzare lo stesso shampoo per molto tempo, anche il più adatto a te. Qualsiasi shampoo in un modo o nell'altro inibisce lo sviluppo di microrganismi che vivono sul cuoio capelluto. Tuttavia, dopo qualche tempo, la microflora-microfauna cutanea si adatta a nuove condizioni - approssimativamente come i batteri patogeni all'antibiotico spesso usato. L'eccessiva moltiplicazione dei microrganismi cutanei provoca la comparsa di forfora.

Uno dei modi semplici, economici e naturali al 100% è quello di usare le noci di sapone indiane nella vita e nell'igiene quotidiana, che sono state utilizzate per migliaia di anni ad est e ora sono diventate disponibili per il mondo occidentale. A causa del fatto che questo frutto può essere facilmente essiccato e trasportato, e inoltre, la sua durata di conservazione di due o più anni - ora è diventato molto popolare in tutto il mondo e sul nostro sito Web è possibile trovare informazioni dettagliate e articoli sui saponi. Possiamo anche raccomandare un dentifricio sostitutivo - uno spazzolino naturale Miswak, che cresce anche nei paesi caldi orientali e ora disponibile per la vendita con noi. Inoltre, i dentifrici a base di Miswak e con il nome Miswak sono diventati popolari, ma contengono anche soprattutto lauryl o solfato di sodio laureth o altri conservanti per preservare la pasta:

Articolo completo sull'uso di Soap Nuts, Buy Soap Nuts, Buy Miswak

Esistono i cosiddetti cosmetici biologici, certificati obbligatoriamente secondo gli standard internazionali: BIO / Ecocert (Francia), BDIH (Germania), Soil Association (Gran Bretagna), AIAB / ICEA (Italia), USDA (USA), ecc. - vale a dire, uno dei segni sopra deve essere indicato sulla bottiglia etichettata "organico".

Cosa significa produzione biologica e quali requisiti deve soddisfare?

Il prodotto biologico è richiesto al 95% (in diversi paesi la cifra può variare) costituita da componenti vegetali di origine naturale. Il restante 5% sono composti sintetizzati in laboratorio, ma solo dall'elenco approvato dalla norma.

A differenza dei cosmetici classici (sintetici), il prodotto etichettato “organico” non contiene prodotti raffinati e additivi artificiali: profumi, coloranti e conservanti. La conservazione del prodotto è garantita da conservanti naturali e identici a quelli naturali: olii essenziali (rosmarino, origano), sale, vitamina E, olio di jojoba, acido benzoico, sorbico o salicilico.

Le piante che fanno parte del prodotto naturale sono raccolte in angoli ecologicamente puliti del nostro pianeta (in luoghi di crescita naturale) o sono coltivate in piantagioni speciali secondo il principio dell'agricoltura biologica - senza l'uso di fertilizzanti minerali, i risultati dell'ingegneria genetica, i pesticidi e altri prodotti agrochimici. La purezza di acqua, terra e aria è rigorosamente controllata: il campo è stato riposato per diversi anni prima della semina, gli aeroplani e così via non dovrebbero sorvolare il territorio.

Raccolto a mano, quindi passa attraverso la lavorazione più delicata, che non modifica la composizione chimica delle materie prime.

Il prodotto finale non è testato su animali. Alcuni sistemi di certificazione vietano completamente l'uso di prodotti di origine animale..

L'imballaggio deve essere biodegradabile ed ecologico..

Perché è importante acquistare shampoo senza solfati?

Il sodio lauril solfato (SLS) è un prodotto petrolifero a basso costo con un potente effetto detergente. Utilizzato per pulire, schiumare e sciogliere i grassi.

Puoi guardare la composizione di tutti gli shampoo al supermercato più vicino. Circa il 100% di essi avrà solfati nell'elenco dei componenti, anche se gli esperti di marketing cercheranno di nasconderli con parole oscure. Allo stesso tempo, shampoo costosi in negozi specializzati saranno sfoggiati con la scritta "senza solfati", ma se è necessario pagare in eccesso per questa funzione?

Ricordi quanto brutti shampoo schiumati nella nostra infanzia? Ma ora lo shampoo più economico ha un'eccellente schiuma spessa e resistente, che è così bello da lavare dai capelli. Tutto questo grazie all'avvento di SLS!

Come già sapete (dal nostro precedente articolo sui parabeni), non tutte le sostanze "dannose" sono effettivamente dannose. Forse le proprietà pericolose dei componenti sono attribuite agli esperti di marketing che cercano un modo per venderti prodotti più costosi. Vediamo come vanno le cose con questo componente.?

Acure Organics produce shampoo senza parabeni, solfati e ftalati.

Che cos'è il lauril solfato di sodio??

Il sodio lauril solfato (o sodio laureth solfato) si trova in shampoo, gel doccia e saponi liquidi al 98%. Questa sostanza è nascosta sotto i nomi: dodecil solfato di sodio, PEG, SMS, PMI, estere monododecilico. Il fratello gemello è ammonio laurilsolfato (ALS o ALES).

Sebbene i produttori possano indicare "prodotto derivato dall'olio di cocco", SLS è un prodotto raffinato. È una sostanza sintetica..

Se hai familiarità con la chimica, hai già intuito che queste sostanze sono sali di sodio dell'acido laurilsolfonico. Sono molto economici da produrre, mentre sono componenti caustici e aggressivi..

Per evitare che si senta l'effetto dannoso di SLS, i produttori diluiscono la sostanza con una massa di altri componenti che dovrebbe rimuovere l'irritazione dalla pelle. Ad esempio, il sapone liquido contenente lauril solfato viene spesso fornito con aloe vera. Questa è una mossa di marketing eccellente, perché sulla confezione scriveranno grandi "con polpa naturale di aloe vera"!

Applicazione

Il lauril solfato di sodio si trova in quasi tutti i cosmetici, questi sono:

  1. shampoo
  2. sapone liquido
  3. gel per la doccia
  4. gel detergenti
  5. struccante
  6. schiuma da bagno
  7. Dentifricio

SLS può essere trovato anche in prodotti per l'igiene intima. Sul serio! Spingono questa chimica anche in salviettine umidificate per bambini.

Questo strumento viene utilizzato per rimuovere sporco e grasso, fa perfettamente il suo lavoro. Dopo aver pulito la pelle con un prodotto contenente SLS, diventa davvero pulito. SLS aiuterà a rimuovere il grasso dalla padella o pulire la toilette. Ma cosa succede alla pelle?

Naturalmente, non siamo i primi a porre questa domanda. La medicina ha capito tutto per molto tempo. Quindi SLS è usato in medicina se necessario per causare irritazione alla pelle. Dopo tutto, devi in ​​qualche modo testare i mezzi per alleviare l'irritazione?

shampoo solfati popolari

Che cos'è il laureth solfato di sodio??

Questo è un altro membro della famiglia SLS. Ha una forte proprietà schiumogena. SLES viene solitamente aggiunto agli shampoo in modo che la composizione economica abbia una spessa schiuma caratteristica del costoso shampoo concentrato. Basta una goccia di questo prodotto a base di olio e uno shampoo per penny inizia a schiumare magnificamente e pulire perfettamente i capelli fino alle radici!

SLES è meno dannoso per noi del lauril solfato di sodio stesso, irrita meno la pelle, ma aiuta ad asciugarla. Tuttavia, SLES reagisce anche con altri componenti e costituisce una minaccia quando si accumula nel corpo..

Nocivo SLS per la tua salute

Esistono molti studi sui pericoli di SLS:

  • Il lauril solfato ossida la superficie della pelle lasciando un film sopra di essa. Il risultato può essere arrossamento, prurito e desquamazione;
  • Con l'uso regolare di fondi con SLS, è possibile una reazione allergica;
  • SLS asciuga i capelli, rompe la sua struttura e favorisce le doppie punte;
  • Le radici dei capelli rimangono unte dopo aver usato lo shampoo con SLS, quindi è necessario usare lo shampoo più spesso (a causa del fatto che rimuove il grasso, il corpo stimola le ghiandole sebacee);
  • I solfati di laurile formano un legame con altri componenti dei cosmetici, che possono provocare agenti cancerogeni.

Se questo non è abbastanza per te, allora SLS si accumula nel corpo penetrando attraverso la pelle. Il farmaco può essere trovato nel fegato, nei reni, nel cuore e persino nel cervello umano. Accumulandosi nel corpo, il lauril solfato può modificare la composizione delle cellule, causando cataratta o malfunzionamenti del sistema immunitario.

Parere ufficiale sui pericoli di SLS

Lui non è qui. Nel 1983, gli esperti di The Cosmetic Ingredient Review decisero che non vi era alcun danno da questo componente..

Nel corso dei prossimi 30 anni, ci sono stati molti studi su questa sostanza che hanno stabilito possibili danni al corpo. È stato dimostrato il fatto dell'accumulo di SLS nel corpo, dell'essiccazione della pelle, delle reazioni allergiche e di tutto ciò che abbiamo scritto sopra..

A proposito, gli esperimenti sui ratti hanno mostrato un vero pericolo con l'accumulo di un'alta concentrazione di SLS nel sangue. Quindi 1,1gr / kg di sostanza hanno causato depressione nei ratti, difficoltà respiratorie e morte di 4 animali su 20. Nei conigli, la sostanza ha causato menomazione visiva. Allo stesso tempo, l'uso di SLS a bassa concentrazione non ha causato un cambiamento nello stato degli animali anche con un uso prolungato.

La nostra recensione

Se i parabeni hanno ancora domande sul loro uso, allora SLS è un male evidente che deve essere evitato..

Le persone inclini alle allergie, le ragazze che controllano le condizioni della loro pelle, sono semplicemente controindicate all'uso di prodotti contenenti SLS nella loro composizione.

Prima di tutto, presta attenzione ai prodotti per la cura della pelle dei bambini. È soggetta alle allergie, quindi non usare la chimica in eccesso sul tuo bambino.

Non ci si può fidare dei mezzi in cui si dice "approvato dai dermatologi", "approvato per i bambini" e altri. Contengono anche sodio lauril solfato. L'abbiamo visto con i nostri occhi.

L'uso limitato di prodotti contenenti SLS non porterà a problemi di salute, ma è necessario evitarli se possibile. Meglio cercare un nuovo shampoo privo di solfati su iHerb e ordinare a tuo marito un'altra schiuma da barba.

Si consiglia vivamente di non utilizzare creme e altri prodotti che rimangono a lungo sulla pelle. Oltre al fatto che è possibile assorbire più SLS da tali prodotti, asciugano anche la pelle più dei prodotti di risciacquo.

Acquista shampoo senza solfati

Anche ad Ayherb, molti shampoo contengono SLS nella loro composizione. Ti consigliamo di dare un'occhiata agli shampoo Acure Organics, che non contengono solfati e parabeni. Inoltre, i buoni shampoo sono prodotti dal marchio Pura D'or, di cui non ti abbiamo ancora parlato.

Anche i nostri shampoo preferiti hanno Jason Naturals e Madre Labs come parte di SLS, quindi fai attenzione!

Marchi di shampoo e balsamo

Shampoo che utilizzano attivamente SLS:

  • Chiaro
  • Garnier Fructis
  • Johnson's Original Baby Wash
  • Loreal sempre
  • Mane 'N Tail

Più sicuro, ma non naturale:

  • Ascia
  • Doove uomini + cura
  • Testa spalle
  • Pantene pro-v

Naturale:

  • Una cura
  • Atteggiamento
  • Le api di Burt
  • Mamma Terra
  • Eucerin
  • Umidità di karitè

Vuoi comprare un supplemento?

Raccomandiamo di ordinarli da iHerb. Questo negozio offre la consegna dagli Stati Uniti di oltre 30.000 prodotti di qualità a prezzi convenienti..

Nadezhda Smirnova, caporedattore

Scritto: 2017-02-05
Modificato: 17-06-2019

La speranza è responsabile della selezione degli autori e della qualità dei nostri materiali..

Additivi buoni e cattivi - solfati negli shampoo

Ammettilo, da quando ti sei interessato alla composizione del tuo shampoo? Prima sono sincero. Ho ripreso conoscenza dopo che i produttori hanno messo gli accenti. Tra gli shampoo, ornati dalle allettanti promesse degli esperti di marketing, i fondi apparivano modestamente etichettati con la frase: "Non contiene solfati". Ma questa nota per molti è l'argomento principale al momento dell'acquisto! Suggerisco di capire se sono necessari i solfati negli shampoo e il modo migliore - con o senza di essi.?

Cosa sono i solfati?

Ricorda le lezioni di chimica della scuola! I solfati sono sali di acido solforico. Per i produttori di cosmetici, fungono da componente efficace ed economico che migliora le proprietà dei prodotti: shampoo con schiuma di solfati, rimuove le impurità e lava "scricchiolare". Tale praticità spiega la popolarità dei sali: oggi vengono aggiunti ai prodotti chimici domestici, ai cosmetici e ai dentifrici per bambini.

Spero non abbia pensato di elogiare i solfati? Questo componente aiuta bene i produttori di cosmetici economici (e talvolta piuttosto costosi), ma può danneggiare i consumatori. Solfati nocivi comprovati negli shampoo:

  • irritare il cuoio capelluto;
  • può causare allergie;
  • provocare acconciature "soffici";
  • contribuire alla caduta dei capelli (con uso regolare).

Secondo cittadini sospetti, lo shampoo con solfati può ritardare lo sviluppo di bambini e adolescenti, portare alla calvizie e persino all'oncologia. Pieno di paura?

Perché aggiungere questi solfati dannosi agli shampoo

Perché i produttori rischiano la nostra salute e usano questi componenti terribili? Sì, perché non ci sono dati confermati sul loro pericolo. I solfati non provocano alcuna malattia, non influenzano la funzionalità del corpo. Ma conferiscono ai cosmetici proprietà eccellenti..

  1. Wash off silicone - un fedele compagno di gel e vernici per lo styling.
  2. Allevia la forfora rivelando le squame dei capelli e promuovendo la penetrazione profonda dei componenti "antiforfora".
  3. Ottima schiumatura e quindi economica da usare.
  4. Lucentezza istantanea, volume, morbidezza dei capelli: il merito della chimica nei cosmetici. E sali compresi.

Con l'uso regolare, i solfati indeboliscono le funzioni protettive della pelle, motivo per cui sono associati effetti collaterali come perdita di capelli, elettrificazione e secchezza. Ma anche questo problema riguarda solo coloro che trascurano le cure complesse! I cosmetici moderni sono pieni di componenti che neutralizzano le proprietà dannose dei solfati. A proposito, questo è uno dei motivi per cui dovresti comprare shampoo e balsamo (o balsamo) della stessa serie.

Come rilevare shampoo senza solfati

La questione dei pericoli dei solfati e di altre sostanze chimiche nei cosmetici sta diventando più acuta. Alcuni produttori sono persino timidi della presenza di sali nei loro prodotti e li cospirano attentamente. Ma questi trucchi non funzioneranno con te! E se hai intenzione di acquistare shampoo senza solfati, presta attenzione alla composizione. Stiamo cercando sali in prima fila, in seconda o terza posizione.

Designazione di solfati negli shampoo (i più comuni):

  • SLS (lauril solfato di sodio). Il più aggressivo e quindi pericoloso tra i suoi fratelli.
  • SLES (laureth solfato di sodio). Solfato più calmo di SLS. Ma lava anche la pelle, "scricchiolare".
  • ALS e ALES - (ammonio laurilsolfato e ammonio laureth solfato). Solfati che non valgono assolutamente la pena di fare confusione. Gli agenti cancerogeni aggressivi penetrano facilmente nel corpo attraverso la pelle.

Come capire che uno shampoo senza solfati? La sua composizione è minimalista. Non ci sono tensioattivi crittografati e neutralizzanti associati, e i componenti naturali - olio di cocco, corteccia di albero di sapone, glucosio (glucoside) di qualsiasi prodotto - fungono da base di lavaggio. Questi ingredienti sostituiscono perfettamente i sali aggressivi, ma sono molto più costosi..

Chi ha bisogno di shampoo senza solfati?

Sulla base dei pro e dei contro dei solfati, puoi facilmente decidere l'acquisto di shampoo. Tuttavia, la scelta non è sempre e non per tutti: a volte l'uso di un agente privo di solfati è una necessità. Ciò è dovuto al fatto che particelle di sale allentano i capelli, lavando tutto da esso: sporco, sostanze chimiche, prodotti per lo styling, pigmenti coloranti. Pertanto, nei casi elencati di seguito, si consiglia vivamente di utilizzare solo shampoo con una base detergente naturale..

  1. Dopo il cambio di colore: colorazione, colorazione, evidenziazione, ecc..
  2. Se i capelli sono danneggiati, divisi o cadono.
  3. Dopo laminazione, raddrizzamento della cheratina, botox, permanente e styling a lungo termine.
  4. Con una maggiore sensibilità del cuoio capelluto, manifestata da prurito, arrossamento, senso di oppressione.

I solfati sono dannosi per l'ambiente. Pertanto, anche tutti coloro che hanno a cuore l'ambiente dovranno abbandonarli.

Solfati in shampoo coreani e giapponesi

Oggi non è facile trovare cosmetici completamente naturali: i moderni componenti chimici semplificano notevolmente la vita e sono relativamente sicuri, quindi perché escluderli dalla produzione? I nostri favoriti asiatici, che promuovono composti naturali e cosmetici sicuri, anche "peccato" aggiungono solfati agli shampoo. Non è questa l'ennesima conferma che i sali sono sani??

I marchi che si rivolgono ai clienti più esigenti non possono ignorare i composti organici. Naturalmente, nel loro assortimento c'era un posto per shampoo senza solfati:

Quando si passa dagli shampoo solfati ai prodotti organici, prepararsi per la perdita di volume e la lucentezza dei capelli. Non appena tutti i componenti chimici vengono lavati via, la bellezza e la salute naturali torneranno alle serrature.!

Riassumere

Ora sai come fidarti dei tuoi capelli e come identificare uno shampoo privo di solfati. Hai il diritto di scegliere, io il consiglio. Non essere categorico. La composizione dello shampoo senza solfati è ovviamente più rispettosa dell'ambiente, ma non è in grado di far fronte a forti impurità (causate in particolare dallo styling e dal fissaggio dei capelli). L'opzione migliore è combinare sostanze organiche e sali. O rifiutare qualsiasi chimica a contatto con i capelli: vernici, gel, mousse, cosmetici con siliconi. Personalmente, sono debole e tu? ;)

La recensione per te è stata preparata da me, Nastya Vorobyova. Grazie a tutti per l'attenzione e... presto discuteremo di parabeni con siliconi! =)

Integratore alimentare E 487: perché non lavarsi i denti e lavarsi i capelli

Acquistando shampoo, dentifricio o detersivo per piatti, poche persone studiano la loro composizione. Ma la piccola stampa contiene informazioni interessanti: la seconda nella lista degli ingredienti (dopo l'acqua) è quasi sempre la sostanza indicata dalle lettere latine SLS. Il prodotto è noto come integratore alimentare E 487. Dona una spessa schiuma e rimuove il grasso. Allo stesso tempo ha un effetto dannoso sulla pelle, sulle mucose degli occhi e sulla cavità orale.

L'uso prolungato può causare danni al cervello..

Il nome del prodotto

Il nome ufficialmente accettato per il supplemento è laurilsolfato di sodio. Sinonimo internazionale - Laurilsolfato di sodio.

  • E 487 (E - 487) - numero nella codificazione europea degli additivi;
  • acido laurilsolfonico sale sodico;
  • sodio dodecil solfato (sodio dodecil solfato), solitamente presente in confezioni di farmaci;
  • sodio alchil etossisolfato;
  • solfetossilato di sodio;
  • alcool grasso solfetossilato di sodio;
  • LSN;
  • SLS.

Il lauril solfato di sodio sulla confezione di cosmetici e prodotti per la casa può essere designato con i nomi commerciali:

  • Tainolin AS-95N;
  • Texapon (Texapon);
  • sulfamidici;
  • Smalto (Emal);
  • Marlinat
  • Hansanol (Hansanol);
  • Spolapon.

Tipo di sostanza

L'additivo E 487 è un emulsionante, un composto anfifilico anionico. La sostanza riduce significativamente la tensione superficiale delle soluzioni acquose. Ciò facilita la formazione di emulsioni, aiuta a stabilizzarle e impedisce la separazione dei sistemi colloidali. Se combinato con acqua, la sostanza forma una schiuma stabile che non è soggetta a sedimentazione..

Il lauril solfato di sodio è una miscela di acidi alchil solforici. Contiene principalmente dodecil solfato di sodio (fino all'85% della quantità totale di acidi), quindi questi due nomi sono considerati sinonimi.

L'emulsionante E 487 è un prodotto di complessa sintesi chimica. Il processo per ottenere la sostanza consiste nella solfatazione dell'alcool laurilico con il reagente più potente - l'acido solforico monocloruro. I risultanti alchil solfati (esteri dell'acido solforico) vengono neutralizzati con una soluzione acqua-acetone di carbonato di sodio, cristallizzati ed essiccati.

L'additivo appartiene al gruppo di sostanze sintetiche.

Importante! Alcuni produttori posizionano la sostanza come naturale, ottenuta dall'olio di cocco. Questo non è vero. L'alcool laurilico si trova effettivamente in alcuni oli vegetali (palma, agrumi, cocco), ma è sintetizzato dall'etilene su scala industriale.

Proprietà

IndiceValori standard
Colorebianco, a volte con una sfumatura giallastra; in una soluzione acquosa abbronzatura
Strutturaformula empirica C12H25COSÌ4N / A
Aspettoliquido trasparente viscoso
Odorecaratteristica
solubilitàbuono in acqua con la formazione di una soluzione opalescente; terreno in alcoli; insolubile in etere, benzene
Il contenuto della sostanza principalenon meno del 70%
Gustomancante
Densità1,01 g / cm³
Altroresistente al calore; stabile in condizioni acide e alcaline; quando interagisce con l'acqua forma una schiuma stabile

Confezione

L'integratore alimentare E 487 è generalmente confezionato nei seguenti contenitori:

  • botti di polietilene Open Top;
  • contenitori iva;
  • sacchetti realizzati in filato sintetico o carta kraft con una fodera interna in polietilene.

Una soluzione acquosa di lauril solfato di sodio può essere versata direttamente in autocisterne o in un contenitore di serbatoi.

Applicazione

Il lauril solfato di sodio nella produzione alimentare è proibito in quasi tutti i paesi. L'emulsionante E 487 è escluso da SanPiN, lo standard nazionale per gli additivi alimentari. Menzionato nel Codex Alimentarius senza status.

Il tensioattivo economico è ampiamente usato in altri settori di attività.

Industria cosmetica

L'additivo E 487 ha elevate proprietà schiumogene, detergenti e antibatteriche.

L'emulsionante fa parte di:

  • quasi tutti gli shampoo, tra cui speciali antiforfora (ad esempio testa e spalle). Il paradosso è che il lauril solfato di sodio sgrassa notevolmente il cuoio capelluto, il che porta solo alla dermatite seborroica;
  • dentifrici per migliorare la consistenza, la formazione di schiuma persistente. Il lauril solfato di sodio ha un effetto sbiancante. È l'ingrediente attivo nella maggior parte delle paste sbiancanti per denti;
  • sapone liquido, gel doccia, schiuma detergente;
  • prodotti per la rasatura (aumenta la formazione di schiuma).

Produzione di prodotti chimici domestici

Il lauril solfato di sodio è attivo contro i microrganismi patogeni, tra cui Escherichia coli, salmonella, muffe, stafilococchi. Questa proprietà ha permesso di utilizzare l'additivo E 487 come disinfettante per la pulizia di pavimenti, pareti di istituzioni mediche e imprese dell'industria alimentare. Sotto il nome Maxi-Des M, la sostanza viene utilizzata negli impianti lattiero-caseari per la lavorazione di matracci, parti di attrezzature, contenitori di fermentazione.

L'additivo E 487 ha forti proprietà detergenti e bagnanti..

La sostanza come principale comprende la composizione di gel, schiume, paste, liquidi per vari scopi:

  • detersivi per lavastoviglie (ad esempio Fata);
  • shampoo per auto;
  • liquidi sgrassanti per la pulizia di motori di automobili;
  • detergenti per lavare indumenti, stracci, elettrodomestici.

Prodotti farmaceutici e medicina

La sostanza viene utilizzata come reagente diagnostico per l'irritazione della pelle. Empiricamente determinare:

  • la percentuale del livello tossico dell'additivo;
  • l'efficacia di vari agenti curativi dopo irritazione cutanea con sodio lauril solfato;
  • tempo di guarigione della pelle.

L'emulsionante come sostanza ausiliaria viene utilizzato nella produzione di alcuni antibiotici e farmaci antifungini (forcan, fluconazole (Diflucan), chemomicina e altri). L'additivo accelera la dissoluzione delle polveri mediante l'auto-preparazione di una soluzione di sospensione o di infusione, migliora le proprietà del principio attivo.

Incluso nel complesso vitaminico Calcemin Advance, compresse coronali (prescritte per le malattie cardiache) come agente ausiliario.

Beneficio e danno

Il lauril solfato di sodio è un detergente efficace ed economico con maggiore schiuma. È sicuro per l'ambiente, in quanto ha un alto indice di biodegradabilità (oltre il 90%). È qui che finiscono i meriti del prodotto..

La sostanza può causare danni irreparabili alla salute umana. Il prodotto è scarsamente escreto.

Le elevate qualità sgrassanti dell'additivo E 487 assumono una connotazione negativa quando si tratta di cosmetici per la cura della pelle e dei capelli..

Come parte di shampoo, saponi, schiume da barba e prodotti simili, il lauril solfato di sodio può causare:

  • secchezza, screpolature e desquamazione della pelle;
  • la comparsa della forfora;
  • la perdita di capelli;
  • prurito, eruzioni cutanee (il supplemento è uno degli allergeni più forti!);
  • dolore, infiammazione della mucosa a contatto con gli occhi (particolarmente pericoloso per i bambini).

Particolarmente pericoloso è il lauril solfato di sodio nei dentifrici. L'additivo ha un effetto disidratante. Una volta nella cavità orale, irrita la mucosa, causando ulcere (stomatite).

Numerosi studi hanno rivelato la capacità di una sostanza di penetrare attraverso la mucosa e la pelle nelle cellule del corpo e accumularsi lì. Ciò può provocare un malfunzionamento del sistema immunitario, causare varie lesioni al fegato, al cuore, al sistema respiratorio, al cervello.

L'additivo provoca danni significativi con l'uso prolungato. Effetti a breve termine sulla pelle (ad esempio, quando si pulisce il viso, si lavano i piatti) avranno un grave effetto negativo solo con intolleranza individuale.

I test per le proprietà cancerogene e mutogeniche sono stati effettuati superficialmente, una volta. Non hanno identificato le qualità pericolose del supplemento.

Secondo gli standard internazionali, la concentrazione di E 487 nei cosmetici non dovrebbe essere superiore all'1%.

Principali produttori

Le imprese chimiche nazionali non producono additivo E 487. Il prodotto è fornito da società straniere:

  • ENASPOL GmbH (Germania, Repubblica Ceca);
  • Shijiazhuang Leveling Import and Export Co., Ltd. (Cina);
  • Shandong ThFine Chemical Co., Ltd. (Cina);
  • GULF EXPORTS (India);
  • Cognis (Germania), la società fa parte della preoccupazione di BASF.

Cos'è l'acido proiponico, dove viene utilizzato? Scoprilo qui..

Annatto è un colorante alimentare sicuro. Imparerai maggiori informazioni su di lui da questo articolo..

Informazioni utili

La società di cosmetici russa MIRRA ha completamente abbandonato l'uso del lauril solfato di sodio nei suoi prodotti.

Una linea per bambini di qualsiasi produttore è sicura per la salute: è vietato l'uso di lauril solfato di sodio come parte di dentifrici, shampoo, saponi liquidi per neonati.

I dentifrici non contengono SLS:

  • Herbal, line of phyto shield (Thailand), il meno è il prezzo elevato;
  • Silca Multikomplex (Germania);
  • PresiDENT Classic (Italia);
  • Splat Arktikum (Russia), l'azienda produce anche detersivi per piatti senza SLS;
  • Enzycal (Svizzera);
  • Parodontocide, pasta e gel (Russia, Germania);
  • R.O.C.S. Bionica (Russia, sotto il controllo della società svizzera WDS);
  • Propoli siberiana (Siberian Health Corporation).

Nessun lauril solfato di sodio negli shampoo:

  • Natura Siberica, una serie per capelli danneggiati e cuoio capelluto sensibile (Russia);
  • Ricette della nonna Agafia, una serie sull'acqua di fusione e contro la caduta dei capelli (Russia);
  • BIELITA, linee PROFESSIONAL ORGANIC HAIR CARE e LUX KERATIN (Bielorussia);
  • VITEKS, linee "Deep Cleansing Course" e "Cashmere" (Bielorussia);
  • BelKosmex, una serie di "Secrets of Nature" (Bielorussia);
  • LOGONA (Germania);
  • Aubrey Organics (USA);
  • Kapous (Italia, forse di fabbricazione russa);
  • Botanicus (Repubblica Ceca)
  • COCOCHOCO (Israele)
  • Theknia Gentle Balance (marchio Lakme, Spagna);
  • BC Color Save (marchio Schwarzkopf, Germania).

Attualmente, il lauril solfato di sodio è stato modificato mediante etilazione. La nuova sostanza è nota come sodio laureth solfato (SLES). È considerato meno pericoloso..

Importante! I produttori senza scrupoli possono aggiungere l'additivo E 487 come "ingredienti derivati ​​dalle noci di cocco".