Alopecia androgenetica

All'inizio, una persona potrebbe non notare la perdita di capelli, considerando i cambiamenti legati all'età, ma raggiungendo l'età di 50 anni, quasi la metà della popolazione maschile soffre di calvizie e alopecia androgenetica.

La causa della calvizie risiede nella presenza di androgeno diidrotestosterone, che inibisce la funzione dei follicoli, inibisce la crescita dei capelli. lo rallenta. La perdita di capelli nelle donne non è così evidente, riescono a nasconderla con un'acconciatura ben scelta (vedi foto).

Le cause

Nelle donne e negli uomini, nei bambini e negli adolescenti, lo sviluppo di alopecia androgenetica (calvizie) si verifica in modo identico, ma le cause possono differire (vedere la tabella).

categorieCause di alopecia
Donne
  • Un fattore ereditario che distingue una sottospecie come l'alopecia androgenetica nella classificazione della malattia.
  • Situazioni stressanti.
  • Insufficienza ormonale.
  • L'uso di contraccettivi ormonali.
  • Assunzione inadeguata di vitamine negli alimenti.
  • Assunzione di potenti farmaci (antidepressivi).
  • Patologia endocrina.
  • Disturbi Vegetativi.
  • Malattie del fegato, del pancreas, dello stomaco.
  • Infiammazione della pelle sul corpo.

Più in dettaglio sul trattamento dell'alopecia androgenetica nelle donne.

Uomini
  • L'aumento del contenuto nei follicoli piliferi dei recettori che interagiscono con il diidrotestosterone, che aumenta la loro sensibilità.
  • Un aumento dell'attività enzimatica, che è associato al metabolismo degli ormoni sessuali;
  • Predisposizione genetica.
  • Malattie infettive.
  • Stress frequente.
  • L'effetto dei farmaci farmacologici.
  • Dieta sbagliata, cattive abitudini.

Più in dettaglio sul trattamento dell'alopecia androgenetica negli uomini.

Bambini
  • Trasferimento genico da madre o padre.
  • Problemi nel tratto digestivo, come disbiosi, malassorbimento, ecc..
  • Infezione parassitaria.
  • Carenza o eccesso di vitamine.
  • La presenza di malattie autoimmuni.
  • Patologia della tiroide, ipotiroidismo.
  • Infezioni, funghi.
  • Lesioni al cuoio capelluto.
  • Anemia.
  • Esposizione ai raggi X..
  • Farmaco.
  • Alopecia telogen cronica.
Adolescenti
  • La pubertà quando gli androgeni iniziano a essere prodotti in eccesso.
  • Diminuzione degli ormoni sessuali femminili.
  • Il periodo adolescenziale è caratterizzato da un'abbondante secrezione di grasso sulla pelle, che rallenta la crescita dei capelli.
  • infezioni.
  • Mancanza di vitamine in un corpo in crescita.
  • Lesioni alla testa.
  • Azione di potenti droghe.
  • Lo stress a scuola oa casa.

Sintomi

I sintomi principali includono:

  1. La comparsa di dermatite seborroica.
  2. I capelli iniziano a sbiadirsi, diventano fragili, asciutti e poi grassi.
  3. Acne del cuoio capelluto.
  4. Sul viso, i capelli diventano più scuri, più duri.
  5. Nelle donne, il ciclo mestruale è disturbato.
  6. I capelli lunghi e folti sono sostituiti da capelli corti a forma di pistola.
  7. La comparsa di chiazze calve sulle aree temporali anteriori, che crescono nella zona parietale.
  8. Calvizie a forma di ferro di cavallo, perdita di capelli nelle orecchie, nel collo, nel collo (vedi foto).

Come distinguere da diffuso

L'alopecia androgenetica o androgenetica, sebbene sia diversa, può essere presente nell'uomo contemporaneamente a una forma diffusa della malattia. La forma androgena della patologia è ereditata geneticamente e trasforma il testosterone in diidrotestosterone, che cambia le funzioni dei follicoli piliferi, rallenta la loro crescita.

L'alopecia diffusa è diversa in quanto si verifica a causa della ristrutturazione dello sfondo ormonale durante la gravidanza, l'allattamento, la pubertà, la menopausa. Se l'alopecia androgenetica è caratterizzata da perdita di capelli alle tempie, al collo, alla corona, la diffusione diffusa si distribuisce uniformemente su tutta la superficie della testa.

La forma diffusa della malattia è più estesa, ma il suo sviluppo, oltre che in quello androgeno, è provocato dallo stress, dall'assunzione di droghe, dai contraccettivi, dalle irregolarità mestruali, ecc..

Diagnostica

Per diagnosticare un eccesso o una carenza di androgeni nel corpo, puoi passare un ricevimento con un tricologo, superando tutti i test necessari. Il medico raccoglierà una storia di disturbi e malattie, in cui dovrai indicare quando è iniziata la caduta dei capelli, da quali aree della testa.

Al momento dell'ammissione, una storia familiare dovrebbe essere descritta in dettaglio e se i parenti avessero patologie simili. Il tricologo dovrebbe esaminare il cuoio capelluto e le lesioni, le condizioni della pelle in questa fase.

Il prossimo passo è condurre la tricoscopia, la diagnostica computerizzata dei follicoli piliferi al microscopio, per questo, i capelli vengono prelevati dalle aree parietali e occipitali della testa.

Quali test devono essere eseguiti?

I test che devono essere eseguiti per identificare la causa dell'alopecia sono:

  1. Analisi del sangue generale. La perdita dei capelli può essere associata a un cambiamento nel livello di emoglobina nel sangue e l'anemia è una delle cause più comuni di alopecia. L'infiammazione del tratto gastrointestinale, le ovaie possono causare patologia, poiché un aumento del livello dei leucociti indicherà.
  2. Analisi per la presenza di infezioni. In una fase iniziale, è importante rilevare la presenza di infezioni parassitarie, poiché l'esistenza di elminti nel corpo influisce sulla crescita dei capelli, nei bambini questo si manifesta nella forma diffusa di alopecia.
  3. Un esame del sangue biochimico mostra la presenza di oligoelementi come zinco, ferro, magnesio, calcio, da cui dipende direttamente la crescita dei follicoli piliferi.
  4. Analisi per ferro sierico. Il risultato dello studio mostrerà come funzionano gli organi interni, in caso di carenza di ferro, sono prescritti nutrizione correttiva e preparati di ferro.
  5. Test per gli ormoni tiroidei, incluso l'ormone stimolante la tiroide, T4 e T3. Con una mancanza di ormoni, i capelli diventano fragili e opachi e, con un eccesso, viene diagnosticata la caduta dei capelli. Una forte anomalia degli indicatori induce il tricologo a indirizzare il paziente a un'ecografia della ghiandola tiroidea.
  6. Analisi per gli ormoni sessuali. I principali indicatori per lo studio sono testosterone, prolattina, ormone luteinizzante (LH) e ormone follicolo-stimolante (FSH). Se il livello degli ormoni sessuali non è normale: il ciclo mestruale nelle donne viene violato, viene diagnosticata l'infertilità, l'acne viene copiata abbondantemente.

Oltre alle analisi, viene attivamente utilizzato il metodo del fototricogramma, che consente di rilevare l'alopecia androgenetica in una fase precoce confrontandola con una forma diffusa di calvizie. Un fototricogramma consente di calcolare il numero di follicoli piliferi per centimetro di cuoio capelluto, evidenziando attivamente la crescita e la caduta. Il metodo consente di valutare il tasso di crescita dei capelli, l'attività di processo, il loro diametro, l'efficacia del trattamento.

Puoi verificare la presenza di funghi sul cuoio capelluto attraverso una procedura di biopsia, quindi al microscopio vedrai la dermatatomicosi dei capelli, l'alopecia cicatriziale e l'alopecia diffusa (vedi foto).

È possibile curare?

La terapia antiandrogena, che comprende la medicina tradizionale e tradizionale, può ripristinare i capelli e prevenire la caduta dei capelli. L'uso di droghe, maschere e unguenti non garantisce il pieno ritorno di capelli lussureggianti, ma fermerà il processo di calvizie.

Farmaci per il trattamento della terapia androgenica:

  • Esvicin, un farmaco brevettato in Russia che elimina i capelli grigi, la forfora, i capelli grassi, allo stesso tempo ha un prezzo basso e non ha farmaci simili nella composizione. Trattamento cosmetico per l'alopecia androgenetica e diffusa
  • Veroshpiron essendo un potente antiandrogeno è prescritto per il trattamento dell'alopecia nelle donne, poiché gli uomini possono sperimentare effetti collaterali sotto forma di aumento delle ghiandole mammarie.
  • Alerana è rappresentata da un complesso di vitamine e minerali, come magnesio, ferro, silicio, zinco, cromo, acido folico. Il farmaco aiuta a ripristinare la funzione dei follicoli piliferi e fermare la caduta dei capelli.
  • La biotina, che fa parte del gruppo della vitamina B, include zolfo. Il farmaco è prescritto per migliorare l'aspetto dei capelli, la sua forza, la salute.
  • Pantovigar, contenente lievito medico, vitamine del gruppo B e aminoacidi, favorisce la crescita attiva dei capelli, ma ha limitazioni sull'assunzione durante la gravidanza.
  • Qilib, con una composizione unica, favorisce la formazione di collagene nei follicoli e nel cuoio capelluto, rafforzando i follicoli piliferi. Il farmaco è disponibile sotto forma di spray, allevia l'infiammazione, rende i capelli lucenti, belli e sani..
  • Silocast è un farmaco efficace per la calvizie, stimola la crescita dei follicoli piliferi. Grazie alla composizione di livanolo, dimeossido, olio di ricino, ripristina le aree danneggiate della testa.
  • La flutamide è nota per il suo effetto rapido e l'attivazione della crescita dei capelli, il suo effetto è che blocca i recettori degli androgeni e il corpo non risponde più agli androgeni.

Droghe giapponesi

Il giapponese è riuscito, ha creato un farmaco sicuro ed efficace per il trattamento dell'alopecia androgenetica, RiUP (con il principio attivo minoxidil).

Se usi regolarmente RiUP, i follicoli saranno saturi di sostanze nutritive, la crescita verrà attivata, la caduta dei capelli rallenterà.

Durante il trattamento a 6 mesi, tutti mantengono i capelli, con un uso regolare. Il farmaco stimola esclusivamente la crescita dei follicoli piliferi, senza influire sullo sfondo ormonale del paziente.

Un altro rimedio efficace per la calvizie giapponese è Karoyan Gush di Daiichi Sankyo, che elimina la forfora, i capelli grassi e ne attiva la crescita. I produttori producono il farmaco sotto forma di un'essenza applicata sulla testa dopo il lavaggio. Il derivato del minoxidil è il carpronio, il cui effetto in caso di calvizie è già stato dimostrato dai cosmetologi. Estratti di ginseng ed eucalipto che contribuiscono alla guarigione del cuoio capelluto.

Kaminomoto Trigger di produttori giapponesi, nonostante abbia un odore non molto piacevole, affronta la caduta dei capelli. Il farmaco sotto forma di shampoo e liquidi viene utilizzato dopo la diagnosi della malattia, nel periodo postpartum.

Metodi di trattamento

I trattamenti popolari per l'alopecia androgenetica sono:

  1. L'uso dell'apparato darsonval, che stimola la circolazione sanguigna, colpendo il cuoio capelluto con correnti ad alta frequenza. Prima della procedura, i capelli devono essere pettinati e tutti gli oggetti metallici rimossi. Il trattamento viene effettuato con un ugello a pettine, che dà impulsi con movimenti lenti, poiché la potenza dell'apparato durante la procedura aumenta alla fine, il paziente può provare una leggera sensazione di formicolio. L'effetto della procedura nelle sessioni quotidiane per 20 giorni, questo corso può essere ripetuto tre volte l'anno. La darsonvalutazione è rilevante per l'alopecia androgenetica, rafforza i capelli, accelera la sua crescita e previene la morte dei follicoli piliferi. Inoltre, darsonval disinfetta il tegumento, riduce l'untuosità sulla testa (vedi foto).
  2. Il plasmolifting è una procedura sicura quando, utilizzando la centrifugazione, viene utilizzato plasma sanguigno purificato e ricco di piastrine per iniettarlo per via sottocutanea nella testa. La sostanza viene raccolta in siringhe e iniettata sotto la pelle con un ago sottile, l'agopuntura inizia dalla parte frontale alla parte posteriore della testa e fino a quando l'intera area della testa è completamente scheggiata. Ci vorrà almeno un mese per ripristinare la struttura dei capelli, ma idealmente sono necessari quattro trattamenti con un intervallo di due settimane. La procedura di sollevamento del plasma aiuta ad aumentare il diametro del capello, per rafforzarlo.

Oli e maschere

Per prevenire la calvizie prematura, dovresti seguire una dieta equilibrata, assumere un complesso di vitamine, fare un massaggio alla testa, applicare maschere e balsami.

Metodi alternativi di trattamento (oli e maschere):

  • Olio di bava. Miscelando la senape in polvere e l'olio di bardana in un rapporto di 1: 2, puoi ottenere una miscela da sfregare nelle radici dei capelli. La maschera deve essere mantenuta fino a quando non è possibile sopportare una sensazione di bruciore, ma se cuoce pesantemente, la senape dovrebbe essere messa meno. Usa la miscela prima di lavare i capelli 1-2 volte a settimana, lavando due volte con lo shampoo. L'olio di bardana può essere usato da solo, lubrificando il cuoio capelluto con uno spazzolino da denti, quindi risciacquare dopo 5-6 ore e risciacquare con shampoo a base di erbe.
  • Una maschera di cipolla viene preparata al ritmo di 2 cipolle per 200 ml di cognac, tutto viene accuratamente miscelato e strofinato quotidianamente sul cuoio capelluto. Non aver paura se i capelli biancastri possono crescere su aree calve, presto inizierà la normale crescita dei capelli.
  • Il balsamo di radice di cipolla e bardana in combinazione con il cognac stimolerà la crescita dei follicoli piliferi. Si consiglia di utilizzarlo 1-2 volte a settimana..
  • L'estratto di palma Sabal è usato come antiandrogeno, antinfiammatorio e decongestionante. Fa parte del preparato Rinfoltil per il trattamento dell'alopecia androgenetica.
  • L'olio di jojoba è uno dei rimedi naturali più efficaci, poiché penetra in profondità sotto la pelle e la cuticola dei capelli. Il prodotto contiene acido docosaesaenoico, che ripristina la struttura del capello e rimuove l'eccesso di sebo.

Panoramica sulle vitamine

Vitamine che influenzano la crescita dei capelli e prevengono la calvizie:

  1. La vitamina A favorisce la crescita dei capelli e i cambiamenti nella loro struttura, essendo un potente antiossidante. Sintetizza le proteine ​​e attiva il metabolismo, rallenta il processo di invecchiamento della pelle..
  2. La vitamina B8 o il coenzima R dona lucentezza ai capelli, un aspetto sano, stimola la crescita dei follicoli piliferi.
  3. La vitamina B6 è inclusa nel trattamento dell'anemia e della dermatite seborroica..
  4. La vitamina B2 influenza la crescita di capelli e unghie, regola gli ormoni tiroidei. Con una carenza di vitamina antiforfora appare, crepe sulle labbra.
  5. La vitamina C è responsabile dell'assorbimento del ferro, che influenza direttamente la salute del cuoio capelluto e dei capelli.
  6. La vitamina F include acidi grassi omega-3 e omega-6, che sono la prevenzione dell'aterosclerosi, rafforzano ossa, capelli, unghie.
  7. Il calcio in combinazione con il ferro migliora la struttura dei capelli, il metabolismo nel corpo, la digestione.
  8. La presenza di rame nel corpo garantisce la norma dell'emoglobina, che dà crescita a capelli e unghie. Con una mancanza di rame, vengono rilevati anemia, alopecia, la pigmentazione è compromessa.
  9. Lo zinco tratta l'acne associata all'eccesso di sebo, è un antinfiammatorio nel trattamento dell'alopecia.

Altri trattamenti

Se il trattamento conservativo con farmaci e rimedi popolari non è in grado di aiutare a far fronte alla calvizie, puoi ricorrere a una procedura di trapianto.

Alcune aziende offrono capelli artificiali trapiantati, ma questo metodo presenta numerosi svantaggi. I capelli crescono lentamente, prurito, formazioni infiammatorie e purulente compaiono sul cuoio capelluto, ecc. Il metodo delle associazioni follicolari è più sicuro, cioè il trapianto dei propri capelli o l'autotrapianto.

Il restauro chirurgico dell'attaccatura dei capelli viene effettuato rimuovendo 1-2 unità follicolari dalla parte occipitale della testa e trapiantandole in zone calve della testa con un bisturi. La procedura è scelta da una parte più piccola di persone, poiché ha bisogno di ottime ragioni. Prima di decidere di effettuare un trapianto, dovresti scegliere un chirurgo qualificato in questo settore, scoprire le recensioni dei clienti precedenti.

La diagnosi di alopecia androgenetica e l'inizio del trattamento potrebbero non avere successo, quindi dovresti pensare a cambiare un tricologo. Soprattutto se la calvizie ha già coperto oltre il 50% della superficie della testa. Nonostante il costo dei servizi in clinica, è importante sapere recensioni sul medico di altri clienti, a volte fare affidamento sul consiglio di amici, parenti.

Quando si rileva l'alopecia androgenetica, è importante che un tricologo sia coinvolto nel trattamento. Nella maggior parte dei casi, le persone affrontano il problema della calvizie quando viene colpita una parte significativa della testa, quindi non è possibile ripristinare l'intera linea sottile. È la diagnosi precoce e il trattamento che aiuta a prevenire la calvizie totale.

video

Video risposte dell'endocrinologo alle domande popolari dei lettori:

Alopecia androgenetica (AHA)

Tra l'abbondanza di informazioni sull'alopecia androgenetica, è difficile distinguere i fatti dai miti. Proviamo a risolvere questo problema insieme.

1. L'alopecia androgenetica colpisce solo gli uomini

Questo è un errore, le donne possono anche soffrire di questa anomalia genetica, ma il decorso dell'alopecia è di solito diverso dal maschio.

2. Negli uomini e nelle donne l'alopecia è la stessa.

Non è così: le donne con alopecia androgenetica non soffrono quasi mai di calvizie nella fronte e nella corona, come nel caso degli uomini. Molto spesso, i capelli diventano più sottili e più deboli, la perdita dei capelli è diffusa in natura e può verificarsi in qualsiasi area della testa. Il più evidente nelle donne nel tempo diventa il più comune diradamento dei capelli nella divisione nella parte centrale della testa.

3. L'alopecia androgenetica può essere causata da intensa paura, stress e uno stile di vita anormale.

Questi fattori possono scatenare la caduta dei capelli, ma poi si verifica un'alopecia diffusa piuttosto che androgenetica. Quest'ultimo è causato da tratti genetici ed è spesso ereditato.

4. L'alopecia può essere prevenuta da un'intensa pettinatura dei capelli, normalizzando la circolazione sanguigna

L'alopecia androgenetica è causata dalle caratteristiche genetiche del corpo e la stimolazione della circolazione sanguigna da sola non aiuterà qui, e una pettinatura intensiva può danneggiare il cuoio capelluto e i capelli, causando loro una caduta ancora più attiva

5. L'alopecia non si verifica prima dei 18 anni

Questo non è del tutto vero. I prerequisiti per l'alopecia possono verificarsi con la pubertà e la produzione di ormoni sessuali - a 8-9 anni e più spesso la perdita dei capelli si verifica dopo 15 anni, quando inizia la fase attiva della produzione di ormoni sessuali maschili.

La perdita dei capelli durante la pubertà non significa sempre la presenza di alopecia androgenetica. Il riarrangiamento ormonale del corpo, così come la presenza di un certo numero di capelli sensibili agli androgeni, può causare diradamento e perdita di capelli, ma questo non è un segno di alopecia androgenetica e, se non vi è alcuna predisposizione ereditaria, le possibilità di un completo ritorno allo stato precedente dei capelli sono piuttosto elevate.

6. Per diagnosticare l'alopecia androgenetica, è necessario sottoporsi al test degli ormoni

Sebbene l'alopecia androgenetica sia direttamente correlata all'influenza degli ormoni sessuali maschili, la sua causa non è il loro alto livello, ma la sensibilità dei follicoli piliferi agli effetti del diidrotestosterone. L'alopecia può verificarsi anche con un normale livello di androgeni nel sangue - ad esempio, negli anziani, nonostante il basso livello di ormoni sessuali, i capelli spesso iniziano a cadere e i giovani la cui concentrazione ormonale è molto più alta hanno meno probabilità di soffrire di calvizie.

Alti livelli di ormoni maschili nel sangue delle donne possono aumentare il rischio di alopecia e causare una serie di altre anomalie nel corpo.

7. L'alopecia può essere rilevata da un esame del sangue

Non esiste un esame del sangue specifico che può essere utilizzato per diagnosticare l'alopecia androgenetica. Inoltre, come accennato in precedenza, la perdita di capelli è lungi dall'essere sempre associata ad alti livelli di testosterone nel sangue.

Molto spesso, un medico esperto può diagnosticare l'alopecia dopo un esame visivo. Se l'immagine è ambigua o il processo è in una fase iniziale quando è difficile rilevare l'alopecia, è necessario condurre una tricoscopia - diagnostica computerizzata che consente una valutazione completa della condizione dei capelli e un fototricogramma - colorazione dell'area dei capelli rasati al fine di rilevare violazioni nella loro crescita e struttura.

Per essere in grado di osservare lo schema dei cambiamenti dei capelli in dinamica, un tricologo può suggerire di scattare fotografie delle aree in cui la caduta dei capelli ha iniziato a utilizzare attrezzature fotografiche speciali.

8. Contraccettivi ormonali efficaci nel trattamento dell'alopecia androgenetica nelle donne

Secondo uno studio condotto da medici, i contraccettivi non hanno un effetto significativo nel trattamento dell'alopecia. Se la caduta dei capelli è associata ad un aumento del livello di androgeni nel sangue, i contraccettivi orali combinati possono ridurre l'intensità della caduta dei capelli durante il loro uso, ma dopo l'interruzione del farmaco, l'alopecia può diventare ancora più attiva di prima.

Metodi di trattamento dell'alopecia androgenetica

Oggi, ci sono molti produttori di farmaci per l'alopecia che promettono risultati sorprendenti. Tuttavia, in realtà, l'efficacia di solo 3 tipi di fondi è stata dimostrata.

  • Prodotti esterni a base del principio attivo minoxidil, che ha lo scopo di ripristinare e far crescere i capelli con alopecia androgenetica. L'efficienza dipende dallo stadio e dall'intensità della caduta dei capelli: prima inizia il trattamento della calvizie, maggiori sono le possibilità di ripristinare i capelli. Prima del trattamento con minoxidil, assicurarsi di consultare un medico e scoprire le controindicazioni.
  • Nel trattamento dell'alopecia androgenetica con agenti contenenti minoxidil, se la perdita dei capelli non è andata troppo lontano (fino allo stadio 2 secondo Ludwig nelle donne, fino allo stadio 3 secondo Norwood negli uomini), è meglio iniziare con l'uso di "piccole dosi" di preparati combinati contenenti non solo minoxidil ( concentrazione non superiore al 2-3,5%), ma anche altri stimolanti della crescita dei capelli e sostanze con effetti anti-androgeni e anti-infiammatori (prestare attenzione alle lozioni azelofeina e azelomax). Puoi iniziare a usarli da 1 volta al giorno e solo se necessario, aumentare la frequenza dell'applicazione fino a 2 volte al giorno. Parallelamente agli agenti contenenti minoxidil, dovrebbero essere applicate lozioni che forniscono non solo un effetto stimolante, ma anche una nutrizione aggiuntiva dei follicoli piliferi (ricorda che se si verifica solo la stimolazione con il minoxidil, i follicoli si “esauriranno” a causa dell'effetto “iperstimolazione”). Affinché l'effetto del trattamento sia di lunga durata, aggiungi lozioni trostostimanti (Dixidox de luxe forte 4.3, Capixil + placenta shock; in casi stabili - Attivatore Vazogroten con fattori di crescita). Ad esempio, si applica 1 ml di Azelofein ogni giorno 1 volta al giorno e al mattino, dopo 1 giorno, si applica la lozione Dixidox De Luxe 2 ml. o Activator Vazogroten 1 ml.
  • Preparazioni interne: vengono generalmente utilizzate compresse con il principio attivo finasteride, che impedisce la conversione del testosterone nel corpo in diidrotestosterone, che provoca la perdita di capelli sensibili agli ormoni. Spesso, il trattamento della calvizie negli uomini viene effettuato con la finasteride, mentre le donne non sono quasi prescritte a causa della possibilità di effetti collaterali e bassa efficienza. Tuttavia, in casi eccezionali, è possibile prescrivere il farmaco, a condizione che la donna usi un metodo contraccettivo affidabile: l'effetto di questo farmaco sul feto maschio può essere estremamente negativo. L'automedicazione con finasteride non è rigorosamente raccomandata a causa di una serie di controindicazioni ed effetti collaterali, quindi non automedicare ed assicurarsi di consultare un medico.

Trattamento laser. Il farmaco più economico è il pettine laser Hair Max, che è sicuro e praticamente privo di controindicazioni. L'effetto del trattamento non si verifica immediatamente e diventa evidente in media dopo 4 mesi e il corso stesso deve essere preso almeno per sei mesi. Data la lunga durata del corso, è consigliabile acquistare il dispositivo e sottoporsi a trattamento a casa.

È possibile trattare l'alopecia senza droghe?

Sì, non ci sono regimi farmacologici per l'alopecia. Può includere i seguenti strumenti:

  • Lozione Capixil con effetto antiandrogenico, antinfiammatorio e stimolante della crescita dei capelli.
  • Una serie di prodotti per capelli DeLux che previene la caduta dei capelli e stimola la crescita dei capelli grazie a sostanze biologicamente attive e componenti naturali.
  • Pettine laser per capelli Max.
  • L'uso di mesoscooter (scalproller) - dispositivi per stimolare l'afflusso di sangue al cuoio capelluto, rafforzando i capelli e accelerandone la crescita. Questa procedura può essere eseguita sia in uffici specializzati che a casa..
  • Se oltre alla perdita di capelli, si osservano forfora e prurito, è indicato anche l'uso di farmaci antiseborroici..
  • I mezzi per rafforzare e nutrire i capelli aiuteranno a ripristinare il loro aspetto radioso e sano..

Cosa fare se il trattamento non aiuta?

Non disperare, nella moderna tricologia ci sono molti modi per affrontare la calvizie e la probabilità che nessuno ti aiuti è estremamente piccola. Non aspettarti un effetto immediato dal trattamento: i primi risultati possono essere evidenti in media 4 mesi dopo il suo inizio e per monitorare i progressi e valutare obiettivamente i risultati, ti consigliamo di fotografare il cuoio capelluto prima di iniziare la procedura e confrontare l'immagine corrente con la foto. Assicurati di consultare uno specialista che ti aiuterà a scegliere un regime di trattamento efficace e dare consigli che aiuteranno ad evitare un'ulteriore perdita di capelli. Non auto-medicare, perché una selezione analfabeta di fondi non può non solo risolvere, ma anche peggiorare la situazione.

Alopecia androgenetica. Aggiornare

Relatore: Julia Ovcharenko, Professore associato, Dipartimento di Dermatovenereologia, KhMAPE, Membro del Consiglio della Società europea per lo studio dei capelli (EHRS), Capo della Clinica "Institute of Trichology" (Kharkov)

introduzione

L'alopecia androgenetica (AHA) è una complessa condizione poligenica multifattoriale, che è la forma più comune di perdita di capelli che colpisce fino all'80% degli uomini e al 50% delle donne durante la loro vita. L'AGA si sviluppa nel corso degli anni ed è un riflesso dell'invecchiamento precoce segmentario o specifico per organo..

Gli studi genetici di questa malattia hanno nuovamente evidenziato il ruolo dell'eredità. A questo proposito, una recente analisi di studi genetici pubblicati sull'AHA ha rivelato una nuova associazione di AHA e rs7349332 situata nella regione introne di WNT10A, suggerendo così il coinvolgimento della segnalazione WNT nell'eziologia di AHA. In uno studio tedesco di controllo caso di AHA, è stato dimostrato che una delle cause del rischio genetico di AHA è una componente poligenica pronunciata. Questo fatto probabilmente riflette la complessità dei percorsi biologici associati all'AHA.

Test genetici

Attualmente si ritiene che l'AHA sia un tratto geneticamente multifattoriale con una struttura genetica complessa..

Il gene "di solito sospetto" sul "lato androgeno" in questo caso è il gene del recettore degli androgeni (AR), che si trova sul cromosoma X, che può spiegare la trasmissione di AHA dalla madre. Non è ancora chiaro quali geni diversi dall'AR siano responsabili dell'AHA. I pazienti devono essere consapevoli del fatto che i moderni test genetici si basano sulle variazioni del gene AR, mentre l'insorgenza dell'alopecia androgenetica è in realtà causata dal coinvolgimento poligenico di altri geni o meccanismi epigenetici

Fenomenologia clinica

L'AHA è un processo continuo e prolungato, non una serie di fasi separate della malattia, e ogni paziente è caratterizzato da una vasta gamma di sintomi diversi. Con la progressione, l'AHA si comporta in modo simile al processo di invecchiamento dei tessuti - nei follicoli piliferi, come in altri organi, aumenta la proporzione di cellule che svolgono solo una funzione strutturale, si verificano suture, costrizioni, cicatrici, sclerosi - lo sviluppo potenziato di componenti del tessuto connettivo, che porta all'indebolimento di specifici funzioni, diradamento e perdita di capelli

Lo spostamento della linea frontale di crescita posteriore e la calvizie della corona sono i principali segni di alopecia androgenetica maschile. Inoltre, le aree di alopecia possono fondersi in un unico intero, a seguito del quale sui lati e sulla parte posteriore della testa del cuoio capelluto rimane solo un bordo di normale crescita dei capelli.

L'AHA nelle donne progredisce più lentamente, la sua gravità è inferiore e dimostra una maggiore varietà di risposte alla terapia.

Nelle donne, si distinguono tre diversi modelli di AHA:

assottigliamento diffuso della zona della corona mantenendo l'attaccatura frontale (modello Ludwig);

assottigliamento e diffusione sulla parte centrale del cuoio capelluto in caso di violazione della linea frontale di crescita dei capelli (modello dell'albero di Natale);

l'assottigliamento associato a patch calve bitemporali (modello Hamilton) è più spesso osservato nelle donne in menopausa e nelle donne con iperandrogenismo.

Alopecia androgenetica nelle sindromi

In rari casi, l'alopecia androgenetica estremamente grave o il suo esordio precoce possono essere un sintomo di una malattia genetica complessa, come,

  • sindrome tricorinofalangea;
  • correre e;
  • Sindrome di Laron;
  • e distrofia miotonica del Kurshman-Steinert-Batten.

Calvizie prematura

L'alopecia androgenetica, i cui segni clinici compaiono tra i 10 e i 20 anni, è chiamata alopecia precoce o precoce. Nei bambini prima della pubertà, la malattia, sia nei ragazzi che nelle ragazze, si manifesta esclusivamente come calvizie femminile.

La diagnosi differenziale della perdita di capelli congenita comprende:

  • ipotricosi semplice;
  • e displasia ectodermica (con concomitante ritardo nello sviluppo fisico / mentale, sudorazione, anomalie delle unghie e dei denti).

L'evoluzione delle classificazioni

Determinare la gravità dell'alopecia androgenetica è una sfida.

Nella fila superiore ci sono quattro disegni scolpiti sulle pareti di una grotta primitiva. Ci sono voluti circa 30 mila anni per classificare la tipica perdita di capelli negli uomini, mostrata nella fila inferiore. Sono stati ora sviluppati e modificati vari metodi di classificazione..

Classificazioni AHA

Fino a poco tempo fa, lo standard generalmente accettato era la classificazione Hamilton-Norwood (1951-1975) per gli uomini e la classificazione Ludwig (1977) per le donne, sottolineando l'eterogeneità di genere.

Evoluzione o rivoluzione?

Era necessario migliorare le classificazioni esistenti, a seguito delle quali nel 2007 è stata creata una classificazione universale. Nel 2007, Lee et al. proposto un sistema di classificazione di base e specifico (BASP), che è una versione migliorata della classificazione di Norwood-Hamilton, comprende quattro tipi di base (L, M, C, U) e due tipi specifici (F e V).

Classificazione di base e specifica (BASP) per la perdita di capelli con motivo (da: Lee WS, Ro BI, Hong SP et al (2007) Una nuova classificazione di perdita di capelli con motivo universale per uomini e donne: classificazione di base e specifica (BASP). J Am Acad Dermatol 57 (1): 37–46)

La nuova classificazione della perdita di capelli tipica è uno strumento universale utilizzato per uomini e donne: classificazione di base e specifica (BASP).

Con il suo aiuto, si può valutare sia l'ulteriore grado di caduta dei capelli che la risposta alla terapia. Grazie al miglioramento delle carenze delle classificazioni esistenti, è facile da ricordare e più facile da applicare in ambito clinico. La classificazione Norwood-Hamilton non tiene conto di alcuni tipi specifici di calvizie, come la caduta dei capelli femminile.

Inoltre, la scala Ludwig non può essere utilizzata per classificare la calvizie maschile nelle donne. BASP, indipendentemente dal genere o dalla razza, ti consente di classificare tutte le varietà di tipi di perdita di capelli.

Ragioni per lo sviluppo di AHA

Il fattore più significativo negli uomini è l'aumento dell'attività dell'enzima 5 alfa-reduttasi II, che metabolizza il testosterone testicolare in diidrotestosterone (DHT) nei follicoli piliferi geneticamente predisposti.

Nelle donne, di norma, un ruolo significativo è giocato da una diminuzione dell'attività dell'aromatasi, che converte il testosterone ovarico che circola nel sangue in 17 beta-estradiolo.

Un aumento della concentrazione locale di DHT porta a una progressiva riduzione dell'anafase dovuta alla più lunga fase telogen ed è accompagnata da una progressiva miniaturizzazione dell'HF. La miniaturizzazione della VF è dovuta a riduzioni relativamente marcate del numero di cellule della papilla dermica e della membrana cutanea. Accompagnato da:

  • riduzione della quantità assoluta di WF,
  • una diminuzione del periodo anafase,
  • diametro delle aste,
  • nonché un aumento della durata della fase Kenogen.

Il ruolo dell'infiammazione perifollicolare

Oltre ai cambiamenti androgeni-dipendenti nella patogenesi dell'AHA, è stato dimostrato il coinvolgimento della microinfiammazione follicolare con la formazione di fibrosi provocata dall'attuale flora batterica, dalle tossine e dallo stress ossidativo.

Nuovi aspetti della patobiologia dell'alopecia androgenetica

Continua la ricerca di meccanismi che regolano l'attivazione e lo sviluppo progressivo di AHA. Lo stress ossidativo è stato trovato per essere un importante contributo alla calvizie..

Rispetto alle cellule prelevate dalla regione occipitale non colpite dalla calvizie, le cellule della papilla dermica dall'area calva degli uomini erano caratterizzate da una sensibilità significativamente maggiore allo stress ossidativo. Sono stati inoltre caratterizzati da una ridotta proliferazione e migrazione, accompagnata da un aumento del livello di specie reattive dell'ossigeno e dell'invecchiamento..


AHA - un indicatore dell'invecchiamento?

Alcuni esperti considerano AGA come un invecchiamento accelerato segmentario specifico per organo con una maggiore sensibilità dello stress ossidativo ai fibroblasti del follicolo pilifero..

Di recente, è stata prestata particolare attenzione al ruolo di organi aggiuntivi situati nelle immediate vicinanze del follicolo pilifero. Come nuovo partecipante alla patogenesi dell'AGA, è stato sollevato il muscolo che solleva i capelli.

È stata proposta un'ipotesi che la perdita della connessione del muscolo che solleva i capelli con l'unità follicolare controlla il processo di miniaturizzazione in AHA e porta alla sua irreversibilità, in contrasto con il processo reversibile osservato in alopecia areata, in cui viene preservata la connessione del muscolo e dell'unità follicolare.

Alopecia androgenetica. Ipotesi

È stato suggerito che il muscolo che solleva i capelli è sostituito dal tessuto adiposo e questo fenomeno può portare all'esaurimento delle cellule staminali o progenitrici nel mesenchima follicolo.

Le ghiandole sebacee sono state anche avanzate per il ruolo di potenziali fattori nella patologia dell'AHA. È stato dimostrato che nei pazienti con AHA, l'area delle ghiandole sebacee aumenta significativamente con un aumento simultaneo del numero di azioni in ciascuna unità follicolare. È stato suggerito che la stretta relazione tra DHT e l'attività funzionale della ghiandola sebacea porta alla loro espansione, che può provocare una transizione precoce alla fase catagen o telogen.

I processi androgeni-dipendenti nei tessuti bersaglio si verificano principalmente a causa del legame del DHT con l'AR.

Le funzioni cellulari dipendenti dal DHT sono determinate dalla presenza di androgeni deboli, dalla loro conversione in androgeni più potenti sotto l'azione della 5-alfa reduttasi, dalla bassa attività enzimatica degli enzimi che disattivano gli androgeni e dalla presenza di grandi quantità di AR funzionalmente attivi.

Alti livelli di DHT e maggiore espressione di AR sono registrati sul cuoio capelluto incline alla malattia del cuoio capelluto.

Il ruolo chiave è dato alla conversione del testosterone in DHT nella papilla dermica, mentre i fattori regolati dagli androgeni prodotti dalle cellule della papilla dermica influenzano presumibilmente la crescita di altri componenti dell'HF.


Solo una parte delle donne con AHA conferma la presenza di alterazioni patologiche nel metabolismo degli androgeni nel siero del sangue periferico e le deviazioni dalla norma sono spesso insignificanti. Secondo gli studi di Moltz su 125 donne con AHA, un aumento del livello di testosterone libero è stato riscontrato solo nel 29%.

Le interruzioni endocrine dall'altra parte dell'orizzonte androgeno, caratterizzate da prolattinemia, ormone stimolante la tiroide (TSH), melatonina e somatotropina, sono descritte in AGA. Esiste una relazione associata a una riduzione della ferritina sierica (A).

Secondo una recente meta-analisi, la diffusione dell'AHA sulla corona è associata a un aumento significativo del rischio di sviluppare il cancro alla prostata, mentre per altri tipi di diffusione dell'AHA, un aumento significativo del rischio di cancro alla prostata non è caratteristico.

Concetti terapeutici per invertire la perdita di capelli androgenetica

Minoxidil

Il minoxidil è un farmaco universale disponibile sul mercato interno con un ampio spettro di azione.

Il minoxidil, un derivato pirimidinico della piperidina, un vasodilatatore arteriolare che attiva i canali del potassio, viene catalizzato nell'NKB dal minoxidil sulfotransferasi al minoxidil solfato, un metabolita attivo che si ritiene:

  • stimola i follicoli piliferi,
  • aumenta il flusso sanguigno,
  • attiva l'espressione del mRNA del fattore di crescita vascolare endoteliale nelle cellule della papilla dermica, esercitando un effetto antiapoptotico,
  • prolunga l'anagen,
  • porta ad una diminuzione dei follicoli telogen e ad un aumento delle dimensioni di HF,
  • dimostrato effetto immunoregolatorio dovuto all'effetto inibitorio sui linfociti T..

Minoxidil Ricerche cliniche

• In due studi condotti su 493 donne, una soluzione al 5% è stata confrontata con una soluzione al 2%. Sulla base dei dati di conteggio dei capelli, una soluzione al 5% era leggermente più efficace di una soluzione al 2%.

• In un recente studio comparativo di minoxidil schiuma 5% e minoxidil soluzione 2% in pazienti bianchi, sono stati ottenuti risultati simili.

È stato sviluppato un test per determinare la risposta al minoxidil. La questione della "prevedibilità" del trattamento con minoxidil è molto rilevante, poiché solo il 40% dei pazienti può vantare una rinnovata crescita dei capelli. Allo stesso tempo, per valutare l'efficacia della terapia, è necessario attendere da 3 a 6 mesi, per tutto il tempo prendendo la medicina "invano". I ricercatori hanno cercato di utilizzare la determinazione dell'attività della sulfotransferasi nei follicoli piliferi per una diagnosi precoce dell'effetto del minoxidil.

L'essenza del nuovo test si basa sulle seguenti osservazioni. Il minoxidil nel cuoio capelluto sotto l'azione dell'enzima SULT1A1 viene convertito in minoxidil solfato. Si presume che l'attività di SULT1A1 nei follicoli piliferi sia correlata all'efficacia del farmaco

Pertanto, l'uso del test della sulfotransferasi aiuterà a escludere fino al 95% dei pazienti che sono immuni alla terapia

Finasteride e dutasteride

La dutasteride, che viene utilizzata da molti dermatologi, ha mostrato risultati incoraggianti nel trattamento dell'AHA maschile, nonostante il fatto che il farmaco sia approvato per il trattamento di questa condizione solo in Corea. Dutasteride ha un profilo di sicurezza simile alla finasteride..

Gübelin Harya (GübelinHarcha) et al. nel 2014, hanno pubblicato i risultati di un ampio studio randomizzato controllato sull'efficacia comparativa di varie dosi di dutasteride e 1 mg di finasteride e placebo. Gli autori hanno scoperto che, rispetto a 1 mg di finasteride, l'efficacia dell'assunzione di 0,5 mg di dutasteride era significativamente maggiore. Questi risultati hanno ulteriormente supportato l'evidenza di una maggiore efficacia della dutasteride (rispetto alla finasteride 5 mg) nell'aumentare la crescita dei capelli da un precedente studio randomizzato controllato condotto da Olsen (Olsen et al. (2006)).

Finasteride per uso topico

Gli scienziati svizzeri, curando la sicurezza del trattamento dell'AGA, hanno sviluppato un nuovo agente brevettato P-3074, che è una lozione alla finasteride allo 0,25% per uso topico. Nei test clinici, riduce la concentrazione di diidrotestosterone nella cute del cuoio capelluto del 40% in più rispetto alla finasteride orale. I preparati topici con una combinazione di minoxidil e finasteride sono interessanti..

Melatonina topica

Le potenti proprietà antiossidanti della melatonina sopra descritte consentono di considerarlo come una possibile opzione per contrastare lo stress ossidativo associato al diradamento involutivo dei capelli durante l'AHA e come misure preventive per ingrigire.

Di recente, i preparati locali di melatonina sono arrivati ​​sul mercato europeo come capelli cosmetici anti-invecchiamento. È stato dimostrato che la melatonina locale sopprime la soglia dell'eritema a causa delle radiazioni UV e aumenta anche la percentuale di capelli anagen nelle donne con AHA.

Questi dati sono supportati dai risultati di uno studio pilota in doppio cieco, controllato con placebo, in cui la somministrazione topica di 1 ml di soluzione alcolica di melatonina allo 0,1% nelle donne con AHA e alopecia diffusa ha portato a un aumento significativo dei capelli anagen dopo sei mesi di utilizzo rispetto al placebo

Antiandrogeni orali

Il minoxidil alternativo può essere ciproterone acetato, spironolattone e flutamide.

Trattamenti adiuvanti per AHA e meccanismi di azione

Stimolazione della crescita dei capelli

Additivi senza ferro in assenza di carenza

Vitamine (biotina, derivati ​​della niacina), caffeina, melatonina

Esposizione a campo elettromagnetico / statico

Miglioramento della vascolarizzazione perifollicolare

Prostaglandine (viprostol, latanoprost), aminexil, glicerolo ossiesteri e silicio

Minerali, derivati ​​della niacina

Inibizione del DHT

Cimicifuga racemosa (Cimicifuga racemosa)

Aminoacidi, Vitamine (biotina, derivati ​​della niacina)

Traccia elementi (zinco, rame)

Terapia adiuvante

Attualmente, l'efficacia e la sicurezza di una soluzione di minoxidil in una concentrazione del 2% e 5% applicata due volte al giorno per il trattamento dell'AHA ha il più alto livello di evidenza.

I risultati dell'uso di agenti farmacologici approvati per il trattamento di altre malattie, come gli antiandrogeni orali, sono contraddittori.

Se la terapia farmacologica è inefficace, si raccomanda un trattamento chirurgico, sebbene anche in questo caso vi sia un'alta variabilità dei risultati.

Di recente sono stati proposti diversi metodi promettenti.

Plasma arricchito con piastrine (OTP)

In assenza di un livello di concentrazione ottimale stabilito, il metodo attualmente utilizzato per preparare OTP consente di ottenere l'arricchimento a un livello del 300-700% (di norma, oltre 1.000.000 di piastrine / μl).

Il possibile effetto dell'OTP sulla crescita dei capelli è stato studiato dal 2012 nel corso degli studi su invito e invivo nei topi..

Gli attuali meccanismi di azione sul follicolo pilifero rimangono controversi: l'invito OTP attiva la proliferazione delle cellule della papilla cutanea e previene l'apoptosi, che provoca un aumento dell'espressione di Akt e Bcl-2. Inoltre, OTP è coinvolto nella formazione dell'epitelio pilifero e nella differenziazione delle cellule staminali in cellule del follicolo pilifero. La maggiore espressione di FGR-7 porta all'estensione della fase anagen nel ciclo di crescita dei capelli.

I risultati pubblicati di un numero limitato di studi clinici sull'efficacia di OTP per la crescita dei capelli non possono essere considerati obiettivi. Dei 14 studi clinici inclusi nella revisione sistematica di Gkini et al., I risultati di soli 2 studi condotti sulle donne sono stati valutati secondo i principi della medicina basata sull'evidenza


laser

I laser e i dispositivi di terapia della luce utilizzano sorgenti di luce monocromatiche con una lunghezza d'onda compresa tra 600 e 1400 nm nella regione rossa / infrarossa dello spettro.

L'uso della terapia laser a bassa intensità (LILT), in particolare, rappresenta un nuovo approccio al trattamento di alcune malattie dei capelli, inclusa l'alopecia androgenetica. Nonostante la mancanza di una chiara comprensione del meccanismo d'azione, la terapia laser stimola la riconversione dei follicoli piliferi telogenici alla fase anagen, aumenta la durata dell'anafase, stimola le cellule staminali epidermiche nell'area del rigonfiamento del follicolo pilifero e previene l'insorgenza prematura della fase catagen.

Inoltre, è stato riscontrato che questo tipo di terapia regola la risposta antinfiammatoria e immunologica..

Nel 2011, la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha approvato l'uso del pettine laser Hairmax Lasercomb R per il trattamento dell'AGA femminile, ma non ci sono risultati pubblicati di studi sulla sua efficacia nelle donne.

Nonostante numerosi studi, sono necessari ulteriori dati per sviluppare una procedura di trattamento standardizzata, tra cui lunghezza d'onda, grado di coerenza e parametri dosimetrici ottimali.

La sicurezza e la possibile efficacia di LILT come opzione per il trattamento di pazienti con AHA che non hanno una risposta alla terapia standard o che sono intolleranti ad essa devono essere confermate durante ulteriori studi clinici.

Dutasteride in Mesoterapia

In uno studio recente, 126 pazienti hanno studiato l'efficacia delle iniezioni locali di dutasteride nel trattamento della perdita di capelli femminile. Una combinazione di 0,5 mg di dutasteride, 20 mg di biotina, 200 mg di piridossina e 500 mg di D-pantenolo in una soluzione da 2 ml è stata introdotta intradermicamente nella parte superiore della testa usando mesoterapia. Le iniezioni sono state ripetute settimanalmente per 8 settimane, quindi ogni 2 settimane per 4 settimane, l'ultima sessione è stata effettuata alla settimana 16.

È stato scoperto che 18 settimane dopo l'inizio del trattamento (rispetto al gruppo di controllo che riceveva soluzione salina fisiologica), questo metodo ha avuto un effetto positivo sulla crescita dei capelli nelle donne con PVT. Alla 18a settimana, il 62,8% dei pazienti ha mostrato miglioramenti registrati nelle fotografie, un aumento del diametro dei capelli e una diminuzione della perdita.

Analoghi di prostaglandine

Gli analoghi della prostaglandina (APG), come latanoprost e bimatoprost, sono preparati topici per il trattamento del glaucoma e dell'ipertensione intraoculare. È stato successivamente scoperto che queste sostanze contribuiscono alla crescita e alla pigmentazione delle ciglia. Si ritiene che il meccanismo d'azione che promuove la ripresa della crescita dei capelli sia la stimolazione della papilla dermica, portando all'attivazione della transizione dei capelli telogenici alla fase anagen.

Ad oggi, non ci sono dati sull'uso di APG per il trattamento dell'AGA femminile.

L'uso di iniezioni nel cuoio capelluto del bimatoprost 0,03% una volta alla settimana per 12 settimane, quindi ogni due settimane per 4 settimane in un paziente di 59 anni con PVT non ha avuto successo.

Terapia del microneedle

Sulla base dell'effetto proposto sul rilascio di fattori di crescita derivati ​​dalle piastrine, attivazione delle cellule staminali e sovraespressione di geni associati alla crescita dei capelli, si propone di utilizzare la terapia con microneedle come nuovo trattamento per l'AHA.

Uno studio randomizzato su 100 uomini con AHA da lieve a moderato ha mostrato che l'efficacia dell'uso combinato di dermaroller e lozione minoxidil al 5% nell'attivazione della crescita dei capelli era significativamente superiore all'efficacia del solo minoxidil.

Nonostante questi risultati promettenti, l'uso di questo metodo nel trattamento dell'AHA richiede una conferma negli studi clinici..


Trapianto di capelli

Se non è possibile migliorare lo stato di caduta dei capelli con metodi standard di trattamento, il trapianto di capelli può essere considerato un'opzione di trattamento. Questa procedura ancora efficace dovrebbe essere eseguita da un chirurgo esperto, durante il quale i singoli follicoli piliferi vengono trapiantati dal sito del donatore, ma, a differenza degli uomini, le donne hanno un'area molto limitata a causa della natura diffusa della caduta dei capelli..

Tra le complicazioni dell'operazione: caduta temporanea dei capelli dopo trapianto, infezione, dolore e fallimento del trapianto.

Il trapianto di capelli viene eseguito con vari metodi, uno di questi metodi è PL-FUT
longitudinalpartialfollicularunittransplantation.

Il nuovo metodo consiste nell'estrazione longitudinale parziale dell'unità follicolare, che può essere utilizzata come unità follicolare a pieno titolo per formare un follicolo pilifero completamente differenziato. L'unità follicolare parziale che rimane nel derma sul sito del donatore può sopravvivere e formare i capelli.

Trapianto di capelli: esiste un'alternativa?

Al VII Congresso mondiale della ricerca sui capelli di Edimburgo nel maggio 2013, gli scienziati canadesi hanno annunciato il lancio di uno studio in doppio cieco, controllato con placebo, il cui scopo è studiare l'efficacia dell'uso di cellule staminali autologhe per il trattamento dell'alopecia androgenetica.

Questo metodo ti permetterà di ripristinare i capelli con una singola iniezione della zona di calvizie con una soluzione contenente le cellule proprie della zona di crescita dei follicoli del paziente.

Aree di ricerca future

Le moderne aree di ricerca e i futuri metodi di effetti terapeutici sono:

  • cellule staminali follicolari,
  • nonché tecnologie per la coltivazione del tessuto follicolo pilifero.

L'identificazione accurata e l'erogazione efficace di adeguati meccanismi protettivi e di innesco che stimoleranno l'attivazione delle cellule staminali a riposo renderanno reale la prevenzione e l'inversione del processo di caduta dei capelli..

Scritto sulla base del rapporto di Ovcharenko Yu.S., Professore associato del Dipartimento di Dermatovenereologia di KhMAPE, Membro del Consiglio dell'European Society for Hair Research (EHRS), Capo dell'Istituto Clinico di Tricologia (Kharkov) presso la VI Conferenza scientifica e pratica della Società professionale di tricologi senza scopo di lucro.