Cosa fare se il bambino gira la testa in una direzione

Molte madri notano che i loro figli, sdraiati sulla schiena, girano la testa solo da un lato. Nei primi giorni dopo la dimissione dall'ospedale, questo non è così evidente, perché i giovani genitori si abituano solo alle loro responsabilità e non notano le caratteristiche del bambino. Già dopo qualche tempo, gli adulti notano che il bambino inizia a piegarsi in modo innaturale o categoricamente rifiuta di girare la testa dall'altra parte.

Il bambino ha la testa su un fianco

Perché si verifica una violazione

Il motivo più comune per cui un bambino gira la testa in una direzione è a causa di una posizione in utero. Più la nascita è vicina, più grande è il feto. Il bambino rimane in condizioni anguste per circa due mesi e non può cambiare posizione. Se, mentre è nell'utero, il bambino ha la testa posizionata in modo non uniforme, quindi per l'ultimo mese e mezzo non sarà in grado di cambiare la sua posizione. Di conseguenza, il cranio potrebbe incepparsi o potrebbe verificarsi un torcicollo..

Molti studi scientifici sulla medicina affermano che il trauma alla nascita può essere la causa dello sviluppo del torcicollo, quando durante il passaggio attraverso il canale del parto si verifica un effetto speciale sui muscoli. Un torcicollo è particolarmente comune quando un'ostetrica decide di effettuare un parto naturale da una presentazione pelvica.

Importante! Il parto con presentazione pelvica comporta l'estrazione del bambino dal canale del parto per le gambe. Ciò non consente al medico di controllare la posizione della sua testa..

Come determinare il torcicollo in un neonato

Nonostante il fatto che la stragrande maggioranza dei neonati abbia un lato "preferito" per girare la testa, la diagnosi di torcicollo non viene fatta a tutti. È noto che tra tutti i bambini con torcicollo il 55% sono maschi. Questa diagnosi è considerata la terza nell'elenco delle malattie congenite frequenti, seconda solo alla lussazione dell'anca e al piede torto..

Segni sulla base dei quali viene fatta la diagnosi di torcicollo:

  • la testa del bambino non solo gira in una direzione, ma ha anche un'inclinazione costante;
  • la palpazione rivela una violazione dei tessuti del muscolo, situata sul lato del pendio;
  • si nota l'asimmetria del viso e del cranio - lenta crescita ossea verticale dal lato della pendenza;
  • i tentativi di inclinare la testa nell'altra direzione causano dolore;
  • c'è una fase iniziale di cambiamenti scoliotici nella colonna vertebrale.

Attenzione! Se il bambino, sdraiato sulla schiena, gira sempre la testa solo in una direzione, ma non osserva un'inclinazione verso la spalla, questo non è un collo di torcere, ma una crescita asimmetrica delle ossa del cranio a causa del vincolo intrauterino. Problemi simili scompaiono con la crescita del cranio senza intervento medico..

Girare in una direzione, non un collo di cigno

Screening neonati

La mamma deve sottoporsi a un esame di routine con il bambino a 1, 3, 6 mesi e un anno. La responsabilità genitoriale può salvare un bambino dalla disabilità se, all'età di 1 mese, la madre non dimentica di visitare l'ortopedico. Un esperto nelle prime fasi può rilevare un accorciamento del muscolo cervicale e prescrivere una terapia che curerà il bambino.

Durante l'esame, il chirurgo ortopedico esegue manipolazioni non gravi, secondo i genitori:

  • piega-estende le articolazioni delle gambe e delle braccia;
  • valuta la simmetria delle pieghe situate sotto le cavità poplitea;
  • palpa i muscoli del collo.

Sembra ai genitori di bambini sani che visitare un ortopedico sia stata una perdita di tempo. Non notano nulla di speciale nelle manipolazioni del dottore: ha messo il bambino a pancia in giù, poi sulla schiena, ha accarezzato qualcosa, sentito da qualche parte e ha scritto sul biglietto che il bambino era sano. Ma questi movimenti apparentemente semplici aiutano a diagnosticare gravi deviazioni, incluso il torcicollo. È un'attenta sensazione dei muscoli che aiuta a rilevare le foche che si sono formate a seguito di una lesione alla nascita.

Importante! Se le misure non vengono prese in tempo, le foche si trasformano in cicatrici che accorciano il muscolo. Solo l'intervento chirurgico può far fronte alle cicatrici dei tessuti.

Se il medico ha rilevato alcuni cambiamenti nell'uniformità del tessuto muscolare e, secondo la madre, il bambino guarda sempre in una direzione, il medico può prescrivere un ulteriore esame ecografico del rachide cervicale per assicurarsi che la diagnosi sia corretta.

I raggi X, di regola, non sono assegnati ai bambini. I neonati non consentono di scattare una foto chiara, perché non riescono a stare fermi, con la testa ribaltata a bocca aperta, come richiesto dal radiologo.

Come affrontare un problema

Se la causa era una lesione alla nascita, l'ortopedico prescrive un massaggio terapeutico. Nelle prime fasi del rilevamento, i medici forniscono buone previsioni. I pediatri raccomandano di apportare alcune modifiche nella stanza dei bambini quando inizia il massaggio: il letto deve essere posizionato in modo che ci sia una parete sul lato del lato sano. Sul lato opposto, devi appendere i giocattoli luminosi in modo che il bambino voglia girare la testa lì. Come motivatore, puoi utilizzare la TV inclusa. Se il bambino gli sta già rispondendo, proverà a girargli la testa. Il massaggio terapeutico dovrebbe durare fino a un anno con pause regolari.

La galvanizzazione ionica può completare il massaggio, il cui corso consiste in 30 sessioni. Sotto l'influenza della corrente continua, gli ioni ioduro di potassio vengono rilasciati al muscolo cervicale. Riduce lo spasmo muscolare..

In alcuni casi, i bambini vengono trattati con collari ortopedici che fissano la corretta posizione della testa. Le taglie speciali per bambini di questi prodotti ti consentono di scegliere un modello sia per un neonato che per un bambino più grande. Non è necessario indossare sempre questi collari: è sufficiente tenere la testa con questo dispositivo per 15-20 minuti 3-4 volte al giorno per alleviare il carico sui muscoli del collo.

Perché non dovresti ritardare il trattamento

All'età di 3 mesi, il bambino si sta già allenando tenendo la testa verticale. Se i genitori hanno ignorato il giro medico obbligatorio di specialisti ristretti a 1 mese, il bambino è costretto a crescere e svilupparsi con la deviazione esistente. Quando un bambino cerca di alzare la testa, il problema diventa evidente. Se a questa età gli adulti cercano aiuto da uno specialista, il trattamento conservativo potrebbe non avere l'effetto previsto. Le foche muscolari possono diventare cicatrici. La cicatrizzazione del tessuto non consentirà l'uso del massaggio per ottenere buoni risultati. Sarà possibile correggere la crescita di un muscolo accorciato solo con un intervento chirurgico.

Fattori di rischio e conseguenze

Secondo le statistiche, la presentazione pelvica o trasversale del feto aumenta il rischio di torcicollo. Con la presentazione (testa) corretta, può verificarsi un trauma al muscolo stigmato a causa dei seguenti fattori:

  • bacino stretto della donna durante il parto;
  • l'uso di una pinza e altri dispositivi con cui gli ostetrici accelerano il parto;
  • stimolazione del travaglio durante le contrazioni deboli.

Di norma, il rischio di torcicollo aumenta il decorso patologico della gravidanza, accompagnato da oligoidramnios, grave tossicosi o minaccia di aborto spontaneo. Anche la gravidanza multipla è considerata un fattore di rischio..

Importante! Se, entro la data di scadenza, il bambino, mentre è nell'utero, non ha fretta di occupare la posizione corretta, a testa in giù, alla futura madre dovrebbe essere prescritto un corso di contagocce rilassanti che riducono il tono dell'utero. Come terapia complessa, una donna incinta deve rimanere nella posizione gomito-gomito per 15-20 minuti più volte al giorno.

Nonostante il fatto che una grande percentuale di torcicollo sia una conseguenza delle lesioni alla nascita dovute a presentazione pelvica o trasversale, anche i bambini nati da taglio cesareo possono soffrire di questo problema. Le malattie infettive intrauterine producono il torcicollo a causa dell'infiammazione che pizzica il nervo cervicale.

Se non viene tentato alcun trattamento, il bambino può essere disabilitato a causa della scoliosi secondaria. Si sviluppa a causa della crescita asimmetrica delle ossa del cranio e del viso. Esternamente, un bambino del genere si distinguerà chiaramente tra i coetanei. Il torcicollo ti fa mantenere la testa in una posizione, a causa della quale ci sono anomalie nello sviluppo della colonna vertebrale. Il risultato può essere una violazione dell'afflusso di sangue al cervello, poiché la colonna cervicale riduce la capacità di trasmissione delle arterie.

Komarovsky sull'albero a gomito nei neonati

Il medico della categoria più alta, il pediatra Komarovsky, è sicuro che il trattamento non debba essere posticipato. Dopo una diagnosi tempestiva, dovresti iniziare la ricerca di un massaggiatore. Il medico ritiene che il compito della mamma non sia solo quello di trovare uno specialista che condurrà sessioni di massaggio. È più sensato trovare qualcuno che insegnerà la tecnologia madre. Ciò consentirà di risparmiare denaro e di effettuare trattamenti ogni giorno, indipendentemente dal programma del massaggiatore. Solo nelle forme gravi della malattia devi fidarti completamente del maestro.

Wryneck non è una frase. Il contatto tempestivo con un ortopedico garantisce un risultato positivo. Il trattamento conservativo è spesso sufficiente in modo che il bambino possa girare senza difficoltà dal lato malato. Se la mamma sarà meno nervosa e sorriderà di più, il bambino si riprenderà ancora più velocemente.

Note di un neuropsicologo 4. Bambini con disfunzione vestibolare

Apparato vestibolare: informazioni dall'orecchio medio sull'equilibrio. Cambiamenti gravitazionali, movimenti e posizione nello spazio

Per comprendere i problemi di equilibrio, è importante sapere come funziona normalmente questo sistema. In linea di principio, il corpo funziona in base a tre sistemi separati, ciascuno dei quali invia impulsi nervosi al cervello:


Nell'area del collo, del tronco, delle articolazioni delle gambe e dei piedi ci sono alcuni tipi di sensori di pressione che inviano informazioni al cervello sulla propriocezione - su dove si trova il corpo in relazione al mondo. Tali messaggi vengono inviati al cervello ogni volta che giriamo la testa, ci muoviamo e camminiamo su varie superfici..

Davanti all'orecchio interno o al labirinto, c'è una lumaca che partecipa alla capacità di sentire. Sul retro ci sono canali ovali che influenzano l'equilibrio. Collegandosi al vestibolo (attraverso i sensi chiamati sacco ellittico e sacco sferico), l'intero sistema influenza l'equilibrio e l'equilibrio. Quando ruotiamo la testa molto rapidamente, il fluido nei canali ovali si muove lungo i microscopici peli che rivestono la coclea e invia un messaggio sul movimento al cervello attraverso il nervo del vestibolo. In meno di un secondo, il cervello invia un impulso ai muscoli necessario per mantenere l'equilibrio del corpo e aiutare la visione a rimanere concentrata.

Nelle terminazioni nervose della retina (nella parte posteriore dell'occhio) ci sono cellule fotosensibili, i cosiddetti coni e bastoncelli. Quando guardiamo qualcosa, la luce entra nella retina e barre e coni inviano segnali elettrici attraverso il nervo ottico al cervello per interpretare ciò che vediamo e creare un'immagine visiva. Ogni occhio riceve informazioni e immagini leggermente diverse sullo stesso oggetto, che contribuisce alla percezione della profondità (quanto dista l'oggetto) ed è vitale per mantenere l'equilibrio.

Se uno di questi sistemi non funziona correttamente, potrebbe influire sullo sviluppo del bambino..

Segni di disfunzione vestibolare

  1. Ipersensibilità al movimento (maggiore sensibilità)
  • 1.1. Evita / non ama le attrezzature per parchi giochi (ad esempio altalene, scale, scivoli, giostre)
  • 1.2. Preferisce esercizi di seduta, si muove lentamente e con attenzione, evita i rischi, può sembrare un "bernoccolo"
  • 1.3. Evita / non ama gli ascensori e le scale mobili, preferisce cavalcare su di essi / sedersi su di essi o sentirsi stordito / nausea quando si muove su di essi / su di essi
  • 1.4. Letteralmente si aggrappa a un adulto di fiducia
  • 1.5. Terrorizzato dalla caduta, anche in assenza di rischio reale
  • 1.6. Paura di qualsiasi altezza, anche marciapiedi o gradini
  • 1.7. Paura di staccare i piedi da terra
  • 1.8. Paura di salire / scendere le scale o camminare su superfici irregolari
  • 1.9. Temendo di essere rovesciato, girato da sinistra a destra o all'indietro, non gli piace lavare i capelli sul lavandino
  • 1.10. Spaventato se qualcuno lo muove (ad esempio, lo sposta seduto su una sedia)
  • 1.11. Nell'infanzia non piacevano altalene o maglioni per bambini
  • 1.12. Paura o difficoltà a guidare una motocicletta, saltare o mantenere l'equilibrio su una gamba (specialmente a occhi chiusi)
  • 1.13. Nell'infanzia non piace girarsi a pancia in giù
  • 1.14. Perde facilmente l'equilibrio e può sembrare scomodo
  • 1.15. Paura di azioni che richiedono un buon equilibrio
  • 1.16. Evita movimenti veloci o rotazionali
  • Ipersensibilità ai movimenti (sensibilità ridotta)
  • 2.1. In costante movimento, non si ferma mai
  • 2.2. Desiderio di movimenti veloci e / o intensi, vorticoso
  • 2.3. Ama vomitare
  • 2.4. Può girare per ore e non avere le vertigini
  • 2.5. Gli piacciono le corse veloci, intense e / o pericolose nei parchi di divertimento.
  • 2.6. Salta costantemente sui mobili, sui salti, gira su una sedia girevole, si capovolge
  • 2.7. Ama dondolare sulle altalene, ondeggiando il più in alto e il più a lungo possibile
  • 2.8. È un "estremo", a volte pieno di pericoli
  • 2.9. Corre sempre, salta, salta invece di camminare;
  • 2.10. Quando è seduto, oscilla da un lato all'altro, scuote il piede o la testa
  • 2.11. Gli piacciono i movimenti improvvisi o veloci (ad esempio, quando un'auto o una bicicletta rimbalza su un dosso)
  • Tono muscolare debole e / o coordinazione
  • 3.1. Ha un corpo debole e pigro
  • 3.2. Spesso si accovaccia, cerca di sdraiarsi e / o si mette la testa tra le mani, lavorando al tavolo
  • 3.3. A fatica si strappa la testa, le braccia e le gambe dal pavimento, sdraiato a pancia in giù (la posizione di "Superman")
  • 3.4. Spesso si siede in una "posa a W" sul pavimento per mantenere l'equilibrio del corpo
  • 3.5. Stanco in fretta
  • 3.6. Compensa la "debolezza" afferrando gli oggetti strettamente
  • 3.7. Con difficoltà ruota le maniglie delle porte, apre e chiude varie cavità e contenitori
  • 3.8. È difficile mantenere l'equilibrio all'inizio dell'autunno
  • 3.9. Indossa e si allaccia con cerniere, bottoni e bottoni
  • 3.10. Non strisciare durante l'infanzia
  • 3.11. Sente il suo corpo male: inciampa su oggetti e cose, rovescia oggetti, inciampa e / o è imbarazzante
  • 3.12. Difficoltà con le grandi capacità motorie (saltare male, prendere la palla, salire le scale, ecc.)
  • 3.13. Avere difficoltà con le capacità motorie, usando tali "strumenti" come matite, posate, pettine, forbici, ecc..
  • 3.14. È possibile che abbia entrambe le mani allo stesso modo, spesso cambia le mani quando dipinge, taglia, scrive, ecc. Non ha una chiara preferenza / dominio di un braccio all'età di 4-5 anni
  • 3.15. Avere difficoltà a leccare un gelato
  • 3.16. Non sono sicuro di quali movimenti eseguire, ad esempio, per superare un ostacolo
  • 3.17. È difficile memorizzare esercizi sportivi o movimenti di danza

Se hai identificato un segno di disfunzione vestibolare nel tuo bambino, devi chiedere il parere di un neuropsicologo. Un neuropsicologo specializzato aiuterà il tuo bambino con uno speciale programma di correzione motoria.

Esempi di dispositivi per correggere il funzionamento dell'apparato vestibolare, che possono essere utilizzati a casa:

La testa di un neonato. Cosa cercare?

Molte madri sanno che la salute e lo sviluppo del bambino sono in gran parte determinati dallo stato della sua testa. Alcuni genitori sono preoccupati per le macchie postpartum, qualcuno ha sentito parlare del pericolo di lesioni alla nascita. Quindi a cosa possono prestare attenzione i genitori quando nasce un bambino? E quando hai bisogno di consultare un medico per fornirgli l'aiuto necessario?

Molte madri sanno che la salute e lo sviluppo del bambino sono in gran parte determinati dallo stato della sua testa. Alcuni genitori sono preoccupati per le macchie postpartum, qualcuno ha sentito parlare del pericolo di lesioni alla nascita. Quindi a cosa possono prestare attenzione i genitori quando nasce un bambino? E quando hai bisogno di consultare un medico per fornirgli l'aiuto necessario?

Compressione e decompressione

Le mamme che si stanno preparando per il parto da sole o in corsi per donne in gravidanza, probabilmente hanno visto le illustrazioni del canale del parto e immaginano quale percorso difficile deve percorrere un bambino prima di nascere. La natura ha previsto tutto: in una briciola, il cranio non è affatto disposto come in un adulto. Ha fontanelle, le ossa del cranio sono mobili a causa del fatto che tutte le loro articolazioni sono piuttosto elastiche e grazie a ciò, durante il processo di nascita, la testa del bambino si configura facilmente, adattandosi al canale del parto. Si verifica la compressione - compressione. Naturalmente, in questo caso, sono possibili spostamenti delle ossa del cranio, ma, fortunatamente, la natura ha anche previsto il meccanismo inverso - la decompressione, che si attiva immediatamente dopo la nascita.

Quando il bambino nasce, fa il primo respiro e grida forte. In questo momento, non solo i suoi polmoni si raddrizzano (di cui tutti sanno), ma anche le membrane del cranio. La maggior parte delle deformazioni forzate scompare immediatamente. La seconda forza che aiuta il bambino a far fronte ai difetti alla nascita della testa è l'allattamento al seno. I movimenti di suzione che il bambino fa quando prende il torace richiedono l'attività motoria dell'articolazione occipitale a cuneo, che funziona come una specie di leva che aiuta anche a raddrizzare la testa. Di norma, questi meccanismi naturali sono sufficienti per garantire che tutto vada bene per la testa del bambino..

Sfortunatamente, a volte sorgono ancora problemi. Se il bambino è stato indebolito durante la gravidanza, potrebbe avere riflessi più deboli del normale. Dopo la nascita, non può fare un respiro profondo ed emettere un forte pianto e, in particolare, non può raddrizzare la testa da solo. A volte, per qualche motivo, il bambino non riceve l'allattamento al seno e quando si allatta da un biberon, la meccanica dei movimenti è completamente diversa: non attiva l'espansione delle ossa del cranio, quindi alcuni problemi potrebbero rimanere non corretti.

Nei bambini nati da taglio cesareo, da un lato, la testa non è soggetta a compressione (e questo, sembrerebbe, è un vantaggio). D'altra parte, non c'è compressione - non c'è un forte impulso, a seguito del quale la respirazione è attivata e il cosiddetto meccanismo cranio-sacrale è attivato correttamente - il ritmo interno del corpo, che è necessario per attivare le sue risorse. Di conseguenza, i "cesarei" hanno anche bisogno di aiuto per far fronte ai problemi alla testa che potrebbero sorgere in utero o nel processo del travaglio, se il taglio cesareo non era pianificato e la testa del bambino sperimentava una compressione parziale.

I bambini prematuri possono anche essere traumatizzati durante il parto, anche se le loro teste non sono compresse così tanto a causa delle loro piccole dimensioni. Il fatto è che possono passare attraverso il canale del parto in un modo non standard (non la parte posteriore della testa, ma in qualche altro modo), e questo può anche portare a lesioni.

Infine, a seguito di nascite lunghe e difficili o rapide, un bambino sano e forte può anche ferirsi alla testa. Non è necessario preoccuparsi molto: il cervello è protetto in modo affidabile e tutti questi problemi raramente portano a conseguenze davvero serie. Tuttavia, a volte vale la pena aiutare il bambino a riprendersi..

Testa e sintomi

I punti che puoi notare sulla testa delle briciole sembrano segni di nascita, ma gradualmente passano. Dicono che in questo luogo sia stata esercitata una forte pressione sulla testa del bambino. Molto probabilmente, il bambino affronterà il problema stesso, ma la coincidenza di uno speck in una certa parte della testa e alcuni sintomi clinici possono indicare che vale la pena contattare un medico osteopatico, poiché la briciola ha bisogno di aiuto.

Le lesioni alla testa sono generalmente accompagnate dai seguenti sintomi:

  • violazione della suzione. Nonostante il fatto che il bambino sia applicato correttamente sul torace, normalmente non può prendere il seno o è scomodo per lui succhiare;
  • sputi abbondanti e frequenti;
  • con gravi lesioni in futuro, possono verificarsi problemi di linguaggio e visione, torcicollo e scoliosi discendente.

I danni all'osso sfenoidale possono causare:

  • strabismo;
  • Pressione intracranica;
  • linguaggio motorizzato (è difficile per un bambino controllare un apparato articolare).

Il danno all'osso temporale può causare:

  • problema uditivo;
  • problemi con il coordinamento dei movimenti.

Il danno all'osso frontale porta a:

Certo, puoi e dovresti consultare un medico con tutti questi problemi. Anche se lo fai quando il bambino è già cresciuto e le macchie si sono risolte, tieni a mente fatti come le macchie postpartum, le vene dilatate in qualsiasi parte della testa e le caratteristiche del decorso del parto. Un medico esperto correlerà sempre il benessere e il comportamento del bambino con il modo in cui è avvenuta la nascita, quali sono i risultati di un esame visivo della sua testa. Molto spesso, i genitori attribuiscono alla loro incompetenza parentale o alla natura severa delle briciole quei problemi che in realtà parlano di spostamenti delle ossa del cranio. Ma è facilmente suscettibile di correzione nei primi mesi dopo la nascita.

Cos'altro cercare?

Non tutti i problemi sono visibili all'occhio del genitore, ma qui ci sono i punti che puoi notare da solo.

A volte sulla testa del bambino, i genitori notano la cianosi o un ematoma e talvolta un tumore cistico (che può dissolversi o calcificarsi e trasformarsi in un urto). Di solito, con tali fenomeni, il bambino mantiene l'ittero più a lungo - questo è un sintomo peculiare della reazione difensiva del corpo, che cerca di "dissolvere" questa neoplasia.

Visivamente, puoi notare problemi con la mascella inferiore, se il bambino non può succhiare, dovresti consultare immediatamente un medico, tuttavia, di solito nell'ospedale di maternità tali patologie vengono immediatamente notate.

Se un bambino ha una lacrima negli occhi o in entrambi, ciò indica che si è verificato uno spostamento delle ossa del cranio e che il canale nasolacrimale è stato ristretto. È meglio consultare un medico osteopatico mentre il bambino è ancora piccolo, perché altrimenti il ​​bambino avrà problemi con la respirazione nasale, adenoidi, otite media.

I genitori sono spesso preoccupati per il problema della fontanella. In alcuni bambini si trova solo una grande fontanella, in altri - sia piccoli che grandi, e in alcuni bambini, è possibile aprire fontanelle laterali. Questo di per sé non fa paura. Non preoccuparti se la fontanella del bambino si gonfia durante un urlo, vale la pena temere solo se è convessa e a riposo. In questo caso, il medico può sospettare un'infezione o problemi neurologici. Mentre le fontanelle sono aperte, è possibile eseguire un'ecografia del cervello secondo le indicazioni: questo studio può fornire informazioni importanti..

Vale anche la pena prestare attenzione ai tuoi sentimenti personali dalla testa del bambino. Normalmente, dovrebbe sembrare leggero, fantoccio. Se un neonato può "stendere" la tua mano, questo è un segnale di difficoltà. Il medico dovrebbe capire qui: forse il bambino ha problemi con deflusso di liquidi e pressione intracranica.

Normalmente, i bambini dovrebbero avere un viso simmetrico ed espressioni facciali. Se è ovvio che metà del viso è meno mobile dell'altra, è necessario consultare uno specialista.

Grande? Piccolo?

Alcuni genitori sono preoccupati per le dimensioni della testa del bambino. Normalmente, la sua circonferenza alla nascita è Anomalie non sempre parlano di patologia, abbastanza spesso il fattore genetico è innescato: uno dei genitori aveva una testa grande o piccola.

Per il primo mese, la circonferenza della testa aumenta in media di. In un mese, le circonferenze della testa e del torace vengono confrontate, quindi il tasso di aumento del seno è in anticipo rispetto alla crescita della testa. Per una stima approssimativa, esiste una formula di calcolo empirico: a 6 mesi, la circonferenza della testa (GO) è in media di 43 cm, per ogni mese fino a 6 sottrarre 1,5 cm, per ogni over - aggiungere 0,5 cm. Per il primo anno, il GO aumenta In media, la testa cresce più intensamente in un bambino a termine nei primi 3 mesi, in un bambino prematuro - in seguito, durante un periodo di aumento di peso pronunciato.

Alla nascita, la testa può essere più piccola - nei neonati prematuri o se il bambino ha manifestato una grave compressione durante il parto. Inoltre, si verifica una piccola testa con la microcefalia, di cui le madri hanno così paura. Tuttavia, va ricordato che con la vera microcefalia congenita, la dimensione del cranio è già piccola in utero, alla nascita di un bambino le suture sono ristrette, le fontanelle sono chiuse o di piccole dimensioni con bordi densi, la testa ha una forma specifica - il cranio del cervello è più piccolo di quello facciale, la fronte è piccola, inclinata, la fronte e la linea del naso sono smussate, di norma, ci sono più piccole anomalie dello sviluppo e pronunciata patologia neurologica. Se il tuo bambino non ha queste anomalie, non devi pensare alla microcefalia.

Le mamme e l'idrocefalo hanno paura, tuttavia, questa anomalia è accompagnata da gravi sintomi. Un aumento eccessivo progressivo delle dimensioni del cranio è accompagnato da una divergenza di suture, un aumento delle dimensioni delle fontanelle, il loro rigonfiamento anche a riposo, espresso da una rete venosa sulla testa. Allo stesso tempo, il cranio cerebrale prevale in modo significativo sul viso, la parte frontale sporge nettamente. Il bambino è poco sviluppato, ha pronunciato sintomi neurologici. In altre parole, neanche l'idrocefalo può essere trascurato..

Le dimensioni delle teste più grandi o più piccole della media sono spesso un attributo costituzionale, ad es. il bambino ripete uno dei genitori, i nonni, ecc. L'importanza principale, ovviamente, è lo sviluppo generale del bambino. Se è generalmente normale, non puoi avere paura di diagnosi terribili.

Misure precauzionali

Da un lato, la natura ha reso i bambini resistenti. E dall'altro - solo la testa e la parte cervicotoracica del bambino sono piuttosto fragili. Questo è ciò che i genitori devono ricordare per non danneggiare il bambino.

È necessario prendere il bambino tra le braccia in modo che la sua testa "non ciondoli". Sostienilo sempre sotto la testa, non sollevarlo per le braccia e le spalle. Il fatto è che non lontano dall'osso occipitale nella mollica passa il nervo vago, che regola molte funzioni del corpo. Se le briciole hanno uno spostamento in quest'area e il nervo viene pizzicato, questo si manifesterà in una varietà di sintomi: dai problemi con le feci ai problemi con lo sviluppo motorio. Per lo stesso motivo, nelle prime due o tre settimane, gli amanti del nuoto precoce non dovrebbero fare il G8 e altri esercizi che possono causare spostamenti nella regione cervicotoracica.

Il bambino può essere indossato in una fionda, dove la testa è tenuta saldamente, e per il trasporto in auto è necessario utilizzare un marsupio speciale. Ma uno zaino a canguro, la cui parte posteriore non fissa la testa e il collo, non può essere utilizzato fino a quando il bambino non tiene la testa completamente fiducioso, come un adulto.

Ricorda che la natura ha fornito tutti i modi possibili per proteggere il cervello da possibili lesioni e ha anche posto nella briciola un'enorme risorsa per l'autoguarigione del corpo. Allattamento al seno, contatto pelle a pelle, emozioni positive: tutto ciò aiuta notevolmente il bambino a superare lo stress della nascita.

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.

Visualizza la versione completa (in russo): un bambino di 3 mesi è in testa

Ciao!
All'ultima ecografia durante la mia gravidanza, il medico ha attirato l'attenzione sul fatto che la testa del feto è fortemente respinta. Ma né io né il dottore abbiamo dato molta importanza a questo.
Già in ospedale, ho notato che mio figlio molto spesso getta la testa all'indietro.
Oggi un bambino sdraiato sulla schiena si piega con un ponte: il supporto sul culo e la parte posteriore della testa, con tutta la sua forza, guarda indietro (come se fosse sulla fronte). Se lo metti su un lato, getta la testa così forte che il suo corpo prende la forma della lettera G (solo nell'altra direzione). foto allegata.
Ogni quanto accade: veglia al 50 percento. i restanti 50 sono in posizione normale.
Cos'altro mi disturba: - vasi sullo scoiattolo dell'occhio
- rigurgito (ma questo è possibile dal fatto che l'ho sovralimentato)
- fino a 1,5 mesi era la sindrome di Graefe
- non dorme durante il giorno, ma solo con cinetosi attiva

Tuttavia, non è in ritardo nello sviluppo: sorride, cammina, dà un pugno a un giocattolo con una penna, cerca di girare lo stomaco, tiene con sicurezza la testa sdraiata sullo stomaco, controlla gli oggetti).

Oggi hanno fatto la neurosonografia. Ventricoli dilatati.
Diast bone / brain in F3: 3,1 mm
fessura interemisferica: 4,3 mm

F3: VLS = 16.5 / 5.5 VLD = 16.5 / 5.5
S2: VLS = 12 VLD = 15
T: ME = 1,8 MS = 51 MD = 52

secondo l'Uzistka, tutto non è perfetto, ma non criminale.

Abbiamo un pediatra e un neuropatologo, di cui mi fido davvero. Dice che tutto va bene per noi e non ci tratterà.
Ma non sono calmo. Perché il modo in cui mio figlio sta mentendo sembra ANOMALO.

Cari dottori, mi rivolgo a voi per un consiglio: dovrei visitare un altro neurologo? forse vale la pena fare qualche altro esame? Cosa può essere associato alla sua posizione in testa? ICP? Che cosa è irto di ICP non trattato? Cosa puoi dire con l'ecografia?

Mal di testa nei bambini: come aiutare e come osservare?

Perché un bambino può avere mal di testa? Quanto è attento e quali problemi di salute può indicare? Come aiutare il bambino ad alleviare il dolore? Quali studi hai più probabilità di prescrivere per capire la causa del mal di testa?

Alexey Igorevich Krapivkin - neurologo pediatrico, MD, vicedirettore del centro scientifico e pratico per la psiconeurologia infantile del Dipartimento della salute di Mosca.

A che età un bambino può iniziare a provare mal di testa?

Un mal di testa può verificarsi in un bambino a qualsiasi età - la domanda è se può mettere questa sensazione in un reclamo specifico. A volte un bambino prova disagio, ma non può spiegare chiaramente dove fa male.

Di solito, all'età di sei o sette anni, un bambino può capire di avere mal di testa e lamentarsi di un mal di testa.

Perché la testa inizia a far male??

Il fenomeno si basa sempre su una violazione dell'afflusso di sangue al cervello. Ed ecco perché questo accade: ci possono essere molte risposte a questa domanda, ad esempio:

Imperfezione del sistema vegetativo del corpo,

Inizio della malattia respiratoria (Prodrome),

La presenza di qualsiasi malattia grave: malattia renale, disturbo endocrino, anemia, reumatismi e altri;

Mal di denti, che provoca mal di testa;

Le conseguenze di un trauma cranico;

Eccessiva tensione nervosa associata a stress, ore di lavoro, conflitti, esperienze serie, ecc..

L'influenza dell'ambiente: una lunga permanenza in una stanza soffocante, aumento della radiazione solare, esposizione prolungata al sole, ecc..

La testa può ferire in molti modi. È possibile capire, a seconda delle lamentele, qual è la causa del dolore?

Dolore nella parte posteriore della testa. Se un bambino, lamentandosi di un mal di testa, indica la corona della testa e del collo - molto spesso, abbiamo a che fare con un mal di testa di tensione. Di solito si verifica nel pomeriggio, associato alla postura, quando il bambino è già abbastanza stanco: durante il giorno ha trascorso molto tempo seduto. Circa un terzo delle visite dal medico con un mal di testa si verifica in questo particolare tipo di dolore..

Un mal di testa di tensione può essere associato a un sovraccarico dei muscoli cervicali. Invita il bambino ad allungare il collo e le spalle, fare esercizi tranquilli, sdraiarsi sul pavimento per alleviare la tensione della schiena e del collo.

Dolore alle tempie. Il dolore nella regione temporale spesso indica un disturbo vegetativo. Vale la pena cercare un metodo individuale, ma molto spesso aiuta a rilassarsi in una stanza ben ventilata o a una breve passeggiata.

La fronte e la parte superiore fanno male. Di solito questo è dolore nella prima metà della giornata e la causa può essere un aumento della pressione intracranica. Se tale dolore si ripete sistematicamente, è necessario consultare un medico - pediatra, medico ORL e sottoporsi a ulteriori esami.

Metà della testa fa male. Sembra che questa sia una manifestazione dell'emicrania: sfortunatamente, può iniziare in tenera età. Questo è un dolore acuto che si manifesta improvvisamente, in qualsiasi momento per notte e notte, e si intensifica in 10-15 minuti da debole a quasi insopportabile. In questo caso, la cosa più importante è fermare l'attacco il prima possibile. Se tuo figlio ha già avuto emicranie, è meglio dargli subito un antidolorifico, non appena inizia a lamentarsi del dolore crescente.

Situazioni in cui è necessario prestare particolare attenzione

I sintomi più inquietanti per il mal di testa sono nausea, vomito, fotofobia, ipercussione (quando i suoni irritano), aumento dell'irritabilità o letargia. Tutti questi sono segni di gravi violazioni in cui è necessario mostrare il bambino a un neurologo e sottoporsi a una serie di esami..

Devo chiamare un'ambulanza al momento dell'attacco, andare urgentemente in ospedale?

Prima di tutto, devi cercare di alleviare il dolore: calmare il bambino, metterlo a letto, dare un antidolorifico, spegnere la luce e creare silenzio. Un'ambulanza dovrebbe essere chiamata se l'attacco è molto forte e non puoi affrontarlo - ma non è necessario ricoverare il bambino al momento dell'attacco senza un motivo particolare.

Quanto spesso un bambino sano può avere mal di testa??

Di tanto in tanto, ogni persona, incluso un bambino, può avere mal di testa. Circa il 12% degli studenti perde 1 giorno di scuola al mese a causa di mal di testa. Moderato mal di testa 1-2 volte a settimana nel pomeriggio - non troppa preoccupazione. Nella pubertà, questa è anche in parte la norma. Se un bambino si lamenta di mal di testa più di tre volte alla settimana o ogni giorno, dovresti dare un'occhiata più da vicino alle sue condizioni.

Tieni un diario del mal di testa. Ogni volta che un bambino si lamenta di mal di testa, annota la data e l'ora del reclamo: in questo modo puoi monitorare la frequenza dei reclami. Inoltre, chiedi a tuo figlio di valutare un mal di testa su una scala da uno a dieci. Se il bambino è ancora troppo piccolo, usa la scala visiva..

Avendo osservato un mal di testa per diverse settimane, otterrai un'immagine abbastanza completa. Prendi un diario per vedere un medico: questo faciliterà notevolmente il processo di diagnosi..

Quale medico dovrei contattare in caso di mal di testa?

Per il pediatra - se il mal di testa è accompagnato da febbre o altri sintomi (difficoltà a urinare, eruzione cutanea, sintomi di una malattia respiratoria).

All'otorinolaringoiatra - per escludere patologie croniche e malattie infiammatorie dei seni (seni). A volte capita che, ad esempio, a causa di un setto nasale curvo o di una rinite allergica, la respirazione di un bambino sia costantemente difficile e il cervello non riceva abbastanza ossigeno.

Ad un neurologo che osserva il quadro generale e decide quali studi prescrivere.

All'optometrista - nella direzione del neurologo, se il bambino è sospettato di aumento della pressione intracranica. L'optometrista effettuerà l'esame del fondo.

Quali studi sono prescritti per un bambino per determinare la natura di un mal di testa?

Ultrasuoni Doppler dei vasi cerebrali - per rilevare asimmetria o altre anomalie nello sviluppo dei vasi cerebrali.

Radiografia del rachide cervicale - per diagnosticare patologie delle vertebre cervicali, che possono anche causare mal di testa.

Risonanza magnetica, TC del cervello - se si sospetta una lesione, un tumore o qualcosa di grave.

Posso aspettare che il mal di testa passi da solo? È obbligatorio bere pillole?

Con un solo mal di testa, puoi semplicemente mettere il bambino a letto e riposare. Ma se un mal di testa influisce in modo significativo sulla qualità della vita, se è sistematico, devi pensare al trattamento farmacologico.

Se non ti sono stati prescritti farmaci speciali, scegli un farmaco con uno dei tre ingredienti attivi (indica INN): ibuprofene, nimesulide, paracetamolo (disposti in ordine decrescente di efficacia). Nessuno di questi farmaci provoca dipendenza e non ha effetti collaterali gravi con la giusta dose singola. Calcola il dosaggio del medicinale in base all'età e al peso del bambino.

Per favore, non dare a tuo figlio altri farmaci che potresti usare tu stesso. Ciò può causare gravi danni alla sua salute..

Se il bambino ha mal di testa, è stanco?

È possibile, ma non necessario. Cerca di limitare lo stress psico-emotivo del bambino e osserva la reazione: se la frequenza del mal di testa diminuisce, le tue paure erano giustificate. Ma il mal di testa potrebbe non essere associato al superlavoro, ma al sovraccarico emotivo: il bambino potrebbe non essere stanco, ma è molto preoccupato e questo lo esaurisce. Questo succede nei bambini che sono appena andati a scuola. In questo caso, il compito del genitore è rimuovere l'importanza del successo scolastico, se possibile, per fornire al bambino un supporto psicologico. Se abbiamo a che fare con un mal di testa psicosomatico, è molto importante chiarire al bambino che la sua vita e la sua felicità non dipendono interamente da come affronta nuovi compiti.

È vero che la testa può ferire la fame? È giusto alleviare il mal di testa con tè o caffè dolci??

Molto spesso, la fame non è la causa di un mal di testa, ma la stessa sensazione di fame è un'emozione che influenza il benessere generale del bambino e gli provoca disagio. Per quanto riguarda la bevanda calda e dolce come rimedio per il mal di testa, questa è una misura abbastanza adeguata, tuttavia, è necessario capire che il tè o le caramelle in questo caso svolgono il ruolo di nient'altro che una terapia distraente. Indirizziamo semplicemente l'attenzione del bambino dal mal di testa al cibo. Può aiutare qui e ora, ma se il mal di testa ha una causa specifica, è meglio identificarlo e iniziare a trattare, piuttosto che distrarre.

Un'altra sfumatura. Se un mal di testa viene alleviato facilmente mangiando o bevendo una bevanda dolce, consiglierei, nel caso, di monitorare il livello di glucosio nel sangue. Il mal di testa può essere correlato al disturbo metabolico..

Questo non è un segno: perché non guardare il bambino attraverso la testa

Ci sono molte opinioni diverse su questo. Abbiamo trovato il più qualificato - l'opinione di veri esperti della medicina.

Testo: Lisa Barska, 7 gennaio 2019

Sebbene il 21 ° secolo sia nel cortile, la gente non smette ancora di credere nei segni. Molte donne, in gravidanza, hanno sentito che non puoi lavare i vestiti, mangiare pesce e alzare le mani, altrimenti il ​​parto sarà difficile e il bambino nascerà con un disturbo! Ma questa è pura assurdità, d'accordo ?! C'è un'altra convinzione: non puoi guardare il bambino attraverso la testa (è costretto a roteare gli occhi quando è in piedi dietro la testa del bambino), altrimenti potrebbe incrociarsi con gli occhi o addirittura vedere un'immagine capovolta del mondo.

"Mia suocera mi ha vietato di sedermi alla testa del bambino in modo che lui alzasse gli occhi al piano di sopra" - i forum per le madri sono pieni di tali messaggi.

"Nelle prime settimane di vita, l'attività motoria del bambino è controllata dai riflessi", afferma la pediatra Vera Shlykova. - I muscoli del collo sono molto deboli, quindi la testa spesso si appoggia indietro. È molto importante mantenerlo, altrimenti le vertebre cervicali potrebbero essere danneggiate. Questo può andare in varie patologie, persino il torcicollo (una malattia in cui c'è un'inclinazione della testa con la sua rotazione simultanea nella direzione opposta. - Ed.). Se il bambino mantiene la sua testa relativamente pesante spenta per lungo tempo, i muscoli del collo possono spasmo (spremere - ca. Ed.). Va ricordato che solo a quattro mesi un bambino può tenere autonomamente la testa in posizione verticale. E a otto mesi - già coraggiosamente si rivolge ai giocattoli. Naturalmente, se alza lo sguardo brevemente, allora non accadrà nulla di brutto. Lo strabismo non si svilupperà! Ma all'inizio, devi appendere i giocattoli sopra la culla direttamente di fronte al neonato ad un'altezza di 50 centimetri ".

Si scopre che il presagio è una stupidità totale, ma da un punto di vista medico, costringere un bambino a guardare in alto, cercando di guardare letteralmente dietro la testa, non ne vale davvero la pena. Non diventerà strabico, ma potrebbero sorgere altri problemi..

"Lo strabismo è spesso congenito nei bambini", afferma l'oftalmologo Vera Ilyina. - Fondamentalmente, può verificarsi a causa di malattia materna, lesioni alla nascita, prematurità o ereditarietà. Nella nostra pratica, non abbiamo ancora visto un bambino, anche molto tempo fa, diventare strabico. Un'altra cosa è che i muscoli oculari possono "ricordare" questa posizione degli occhi come corretta. A causa di ciò, qualsiasi patologia della fase iniziale può svilupparsi. Ma lo strabismo non dovrebbe avere paura, poiché il neonato per lungo tempo non sarà in grado di guardare indietro, perché avrà le vertigini. Da disagio, semplicemente girerà gli occhi in una posizione normale. ".

Anche se non si presentano patologie, ma perché causare al bambino un ulteriore inconveniente? Questo è l'intero segno disposto sugli scaffali medici.

Visualizza la versione completa (in russo): un bambino di 3 mesi è in testa

Ciao!
All'ultima ecografia durante la mia gravidanza, il medico ha attirato l'attenzione sul fatto che la testa del feto è fortemente respinta. Ma né io né il dottore abbiamo dato molta importanza a questo.
Già in ospedale, ho notato che mio figlio molto spesso getta la testa all'indietro.
Oggi un bambino sdraiato sulla schiena si piega con un ponte: il supporto sul culo e la parte posteriore della testa, con tutta la sua forza, guarda indietro (come se fosse sulla fronte). Se lo metti su un lato, getta la testa così forte che il suo corpo prende la forma della lettera G (solo nell'altra direzione). foto allegata.
Ogni quanto accade: veglia al 50 percento. i restanti 50 sono in posizione normale.
Cos'altro mi disturba: - vasi sullo scoiattolo dell'occhio
- rigurgito (ma questo è possibile dal fatto che l'ho sovralimentato)
- fino a 1,5 mesi era la sindrome di Graefe
- non dorme durante il giorno, ma solo con cinetosi attiva

Tuttavia, non è in ritardo nello sviluppo: sorride, cammina, dà un pugno a un giocattolo con una penna, cerca di girare lo stomaco, tiene con sicurezza la testa sdraiata sullo stomaco, controlla gli oggetti).

Oggi hanno fatto la neurosonografia. Ventricoli dilatati.
Diast bone / brain in F3: 3,1 mm
fessura interemisferica: 4,3 mm

F3: VLS = 16.5 / 5.5 VLD = 16.5 / 5.5
S2: VLS = 12 VLD = 15
T: ME = 1,8 MS = 51 MD = 52

secondo l'Uzistka, tutto non è perfetto, ma non criminale.

Abbiamo un pediatra e un neuropatologo, di cui mi fido davvero. Dice che tutto va bene per noi e non ci tratterà.
Ma non sono calmo. Perché il modo in cui mio figlio sta mentendo sembra ANOMALO.

Cari dottori, mi rivolgo a voi per un consiglio: dovrei visitare un altro neurologo? forse vale la pena fare qualche altro esame? Cosa può essere associato alla sua posizione in testa? ICP? Che cosa è irto di ICP non trattato? Cosa puoi dire con l'ecografia?

Non perdere la testa, piccola!

Quando un neonato ha bisogno di iniziare a tenere la testa

"Tieni la testa!" - un'infermiera istruisce rigorosamente le giovani madri nell'ospedale di maternità, passandole tra le braccia dei neonati. "Probabilmente, se non tieni la testa, accadrà qualcosa di terribile!" - Le mamme pensano, fissando la parte posteriore della testa di un bambino con una stretta...

Quando inizia a tenere la testa il bambino e cosa minaccia la negligenza materna del neonato?

Tieni, non tieni

I muscoli del collo del neonato sono ancora deboli e la testa è sproporzionatamente grande rispetto al resto del corpo. Tuttavia, un neonato non è affatto fragile come sembra spesso ai genitori; se sopravvisse all'avanzamento del canale del parto, le braccia di sua madre sopravviveranno in qualche modo. Il bambino può fissare la testa in una certa posizione dalla nascita, tuttavia, molto brevemente. Se tieni il bambino tra le braccia, la testa può cadere spontaneamente - da un lato o addirittura rigirarsi, il che è particolarmente spaventoso per i genitori, poiché è accompagnato da un forte grido del bambino.

"Potrebbe essersi rotto il collo?" - Le mamme si preoccupano, controllando se il bambino è paralizzato. No, non si è paralizzato, anche se era sicuramente a disagio e, forse, un movimento brusco ha causato dolore.

Se fissi la testa del bambino rigidamente con la mano tutto il tempo, allora impediscigli di allenare i muscoli del collo, rallentandone lo sviluppo. Pertanto, non è necessario mantenere sempre la testa del bambino, è sufficiente tenerla leggermente, non consentendogli di respingere bruscamente.

Quando devi tenere la testa del bambino?

  1. Quando ti muovi, quando ti alzi, siediti, gira bruscamente con il bambino tra le braccia.
  2. Durante l'alimentazione, perché il bambino semplicemente non può tenere la testa in una posizione per molto tempo senza il tuo aiuto.

"Periodicamente, le giovani madri si spaventano a vicenda con storie sul" cenno della morte ". Ad esempio, una madre non ha tenuto la testa del bambino e...

In realtà, questo è un termine spaventoso dalla sfera delle lesioni stradali: durante la frenata di emergenza e, soprattutto, in un incidente, un bambino si sposta persino in inerzia e un movimento brusco della testa può danneggiare le vertebre cervicali. Questo è il motivo per cui molti produttori raccomandano di posizionare i marsupi in modo che il neonato sia posizionato contro la direzione di marcia. Nella vita di tutti i giorni è quasi impossibile ottenere una tale accelerazione di movimento.

Quando un bambino inizia a tenere la testa

Naturalmente, tutti i periodi in questione sono "media aritmetica", in cui un bambino raro si adatterà. La maggior parte della settimana prima o dietro queste scadenze, quindi guardale solo come linee guida.

8 settimane

A 8 settimane, la mamma inizia a notare per la prima volta che il bambino può già controllare coscientemente i movimenti della testa quando la tiene tra le braccia: inclinarla da un lato, in avanti e raddrizzare. Tuttavia, il pieno controllo è ancora lontano.

3 mesi

Questo è esattamente il periodo che di solito è considerato la norma per tenere la testa. A questa età, il bambino, sdraiato a pancia in giù, può sollevare le spalle e la testa e tenerle per circa 30 secondi. Se tiri il bambino sdraiato sulla schiena per le braccia, poi, alzandosi, manterrà la testa in linea con il corpo. Infine, il bambino può fare a meno del supporto per la testa quando è nelle tue mani.

4 mesi

Sdraiato sulla pancia, il bambino può sollevare non solo le spalle e la testa, ma anche la parte superiore del corpo e trascorrere in questa posizione per circa un minuto. Prende il giocattolo, gira la testa e si sente a suo agio.

5-6 mesi

Il bambino tiene liberamente la testa in qualsiasi posizione, può girarla, sedendosi tra le braccia di sua madre e guardandosi intorno.

Se il bambino non tiene la testa

"Fino a tre mesi, è difficile per i genitori giudicare con sicurezza se il bambino controlla sufficientemente i propri movimenti o meno. Anche un bambino che si sviluppa in modo armonioso a volte può perdere l'equilibrio e gettare bruscamente la testa indietro..

Tuttavia, se a tre mesi il bambino, sdraiato a pancia in giù, non riesce ad alzare la testa nemmeno per alcuni secondi, è necessario mostrarlo al pediatra o al neurologo locale il prima possibile. La causa del problema potrebbe essere...

Prematurità o peso alla nascita estremamente basso. Molto probabilmente, un bambino del genere raggiungerà i coetanei un po 'più tardi.

Trauma alla nascita che ha causato problemi neurologici o malattie che hanno impedito al bambino di svilupparsi completamente prima della nascita. La diagnosi e il regime terapeutico possono essere determinati solo da un medico.

Bambino "manuale". A volte, con i genitori iperresponsabili, il bambino non ha una sola possibilità di allenare i muscoli del collo - la testa è costantemente rigidamente fissata in linea con il corpo. Per questo motivo, i muscoli del collo sono indeboliti e hanno bisogno di massaggi ed esercizio fisico..

Come aiutare il tuo bambino a trattenere la testa

In generale, non sono necessari sforzi particolari per questo, ma ci sono ancora alcuni esercizi utili che andranno a beneficio di un bambino sano.

Tracciamento dei giocattoli

Posizionalo di fronte al bambino, quando giace a pancia in giù, un giocattolo luminoso e attraente. Solleva delicatamente la testa del bambino per la fronte - solo pochi centimetri in modo che afferri il giocattolo con gli occhi. Sentendo il movimento indipendente della testa, rilascia delicatamente il bambino. Sono sufficienti da due a tre ripetizioni di fila.

Maniglia ascensore

Dopo aver posato il bambino sulla schiena (è auspicabile che ci sia un piccolo cuscino sotto la testa), tiralo delicatamente per le braccia verso di te. Non appena la testa inizia a ribaltarsi, abbassala delicatamente. Sono sufficienti due o tre ripetizioni di seguito più volte al giorno

Se il bambino tiene la testa, ma non dovrebbe

A volte i genitori sottovalutano il pericolo dell'esatta situazione opposta: il bambino tiene la testa per un mese. A volte questo parla davvero dell'eccellente forma fisica del bambino, ma più spesso è una manifestazione della patologia - ipertonicità muscolare: sembrano essere costantemente angusti.

“Molto spesso, questo non è l'unico segno che il bambino ha problemi di salute; il bambino può dormire male, ansiosamente, piangere spesso (a prima vista, senza motivo), vomitare attivamente e così via.

L'unica cosa che può essere consigliata in questa situazione è di cercare assistenza medica il più presto possibile, anche se non si è sicuri di vedere davvero tutti questi segni, ma sono diventati vittima dell'ansia dei genitori.

Il controllo della posizione della testa è una fase importante nello sviluppo del bambino, non solo fisico, ma anche intellettuale. Dopotutto, ora può guardare il mondo che lo circonda, guardare sua madre, seguire i suoi occhi con i giocattoli... quindi non lasciare che questo momento vada alla deriva, assicurati di guardare il neonato!

Dr. Komarovsky sulla sindrome dei movimenti ossessivi nei bambini

I bambini sono creature vulnerabili e impressionabili, e quindi non c'è nulla di sorprendente nel fatto che stanno vivendo più emotivamente determinate situazioni. Laddove l'adulto si avvicina e dimentica, il bambino si preoccuperà a lungo, tornando ancora e ancora in un momento incomprensibile o spiacevole per lui. Poiché i bambini non sono in grado di esprimere a parole l'intera gamma delle loro emozioni, possono iniziare a manifestarli a livello fisico. E ora il bambino ha l'abitudine di pizzicarsi nell'orecchio, spesso sbattendo le palpebre, mordendosi le dita. Il famoso medico Yevgeny Komarovsky parla di come relazionarsi a tali stranezze nel comportamento di un bambino e se può essere trattato con qualcosa. La sindrome da movimento compulsivo nei bambini è un problema che molte persone affrontano..

Cos'è?

La sindrome dei movimenti ossessivi nei bambini è un complesso di disturbi psicoemotivi che si verificano sotto l'influenza di shock emotivo, paura intensa, paura, stress. La sindrome si manifesta in una serie di movimenti non motivati ​​- dello stesso tipo o trasformandosi in più complessi.

Molto spesso, i genitori si lamentano che il loro bambino ha iniziato improvvisamente:

  • mordere le unghie e la pelle intorno alle unghie;
  • digrignare i denti;
  • scuotere la testa da un lato all'altro;
  • oscillare tutto il corpo senza una ragione apparente;
  • agitare o stringere la mano;
  • pizzicarti per orecchie, mani, guance, mento, naso;
  • morditi le tue labbra;
  • sbattere le palpebre e strizzare gli occhi senza motivo;
  • tira i tuoi capelli o torcili costantemente sul dito.

Le manifestazioni della sindrome possono essere diverse, ma puoi parlare della malattia quando il bambino ripete una serie di movimenti o un movimento spesso, specialmente in situazioni in cui inizia a preoccuparsi o si sente imbarazzato..

I fattori che possono innescare il meccanismo dell'insorgenza della sindrome dei movimenti ossessivi sono numerosi:

  • grave stress;
  • lunga permanenza in un ambiente psicologicamente sfavorevole;
  • errori totali nell'istruzione - connivenza o gravità eccessiva;
  • deficit dell'attenzione;
  • cambiamenti nella vita familiare - trasferimento, cambio della scuola materna, partenza dei genitori e loro lunga assenza.

Per il bambino stesso, tutte queste manifestazioni potrebbero non causare alcun inconveniente - a meno che, naturalmente, non si ferisca.

È interessante notare che la sindrome del movimento ossessivo è riconosciuta dai medici come una malattia, ha il suo numero nella Classificazione internazionale delle malattie (ICD-10), la violazione è classificata come nevrotica, causata da situazioni stressanti e somatoforma. Tuttavia, i medici non disponevano e non disponevano di un unico standard per la diagnosi di questa malattia. In altre parole, il bambino verrà diagnosticato solo sulla base delle lamentele dei genitori e dei sintomi che descrivono.

Inoltre non esiste uno standard per il trattamento della nevrosi ossessiva: tutto dipende dal neurologo specifico che può raccomandare un sedativo e visitare uno psicologo o può prescrivere un intero gruppo di farmaci, vitamine - e un massaggio piuttosto costoso (ovviamente, da una massaggiatrice familiare).

Se i movimenti involontari del bambino sono causati da un certo motivo, quindi con un alto grado di probabilità la sindrome passerà da sola, senza alcun trattamento. Ci vuole solo il tempo del bambino per sbarazzarsi delle emozioni. Tuttavia, potrebbe essere un segno di condizioni più ansiose..

Cosa fare ai genitori?

La nevrosi dei movimenti e delle condizioni ossessivi, secondo Yevgeny Komarovsky, è una manifestazione di comportamento inappropriato. Obbliga necessariamente i genitori a chiedere il parere di un medico, poiché è molto difficile capire autonomamente cosa sta succedendo: un disturbo psicologico temporaneo o una malattia mentale persistente.

Evgenij Komarovsky, quando compaiono sintomi inadeguati, consiglia ai genitori di riflettere attentamente, e ciò che ha preceduto è stato se ci fossero conflitti nella famiglia, nella squadra dei bambini, se il bambino fosse malato di qualcosa o stesse assumendo farmaci. Se l'hai preso, allora queste compresse o medicine non hanno effetti collaterali sotto forma di disturbi del sistema nervoso centrale.

C'è sempre una spiegazione per la sindrome da stress temporaneo, ha sempre una ragione.

Ma in una malattia mentale, la causa più spesso potrebbe non esserlo. Se nulla è cambiato, non ha fatto male, il bambino non ha preso alcuna medicina, non ha avuto la febbre, ha mangiato e dormito bene, e la mattina dopo ha scosso la testa da un lato all'altro, sussultando, sbattendo le palpebre e socchiudendo gli occhi, cercando di nascondersi, scappando, scuotendo le mani senza la pausa è già un'ora - questa è, ovviamente, un'occasione per contattare un neurologo pediatrico e quindi uno psichiatra pediatrico.

Il problema è, dice Komarovsky, che i genitori sono imbarazzati a contattare uno specialista come uno psichiatra. Questo è un grosso errore. Gli atteggiamenti negativi nei confronti dei medici che aiutano a risolvere i problemi comportamentali devono essere rivisti al più presto..

Un figlio o una figlia, nelle sue manifestazioni nervose, può raggiungere stati che possono minacciare la vita e la salute. Se esiste il rischio di autolesionismo, il bambino è in grado di causare gravi danni a se stesso con i suoi movimenti, Komarovsky consiglia di consultare uno specialista per escludere la presenza di disturbi psichiatrici e ricevere consigli su come superare questo.

Cosa non si può fare?

Non concentrarti sui movimenti ossessivi - e ancora di più cerca di vietare al bambino di realizzarli. Li rende inconsciamente (o quasi inconsciamente), e quindi è impossibile vietarli in linea di principio, ma aggravare una violazione emotiva con divieti è facile. È meglio distrarre il bambino, chiedergli di fare qualcosa, aiutare, andare da qualche parte insieme.

Non puoi alzare la voce e gridare al bambino nel momento in cui ha iniziato una serie di movimenti non motivati, dice Komarovsky. La reazione dei genitori dovrebbe essere calma, adeguata per non spaventare ancora di più il bambino.

È meglio continuare a parlare con il bambino con una voce calma e calma, frasi brevi, non discutere con lui, in ogni caso non lasciarlo solo. Non guardare anche il tuo bambino negli occhi.

È anche impossibile ignorare il problema, perché il bambino ha davvero bisogno di parlare con lui, discutere del suo problema. Alla fine, ha anche queste nuove "cattive" abitudini che causano stupore e paura. A volte la comunicazione confidenziale aiuta a sbarazzarsi del problema..

Trattamento

Con un alto grado di probabilità, il neurologo, al quale i genitori verranno alla reception con lamentele di movimenti ossessivi nel bambino, prescriverà uno o più sedativi, preparati di magnesio e complessi vitaminici. Consiglio vivamente di visitare un massaggio, una terapia fisica, una piscina e una speleocamera al sale. Il trattamento porterà la famiglia in una quantità piuttosto rotonda (anche con le stime più approssimative).

Evgeny Komarovsky ti consiglia di pensare attentamente, con l'intenzione di iniziare tale trattamento. Se lo psichiatra non ha riscontrato gravi deviazioni, la diagnosi di "sindrome del movimento ossessivo" non dovrebbe diventare una scusa per riempire un bambino di pillole e iniezioni. È molto probabile che i prodotti farmaceutici non abbiano alcun effetto sul processo di guarigione..

Il fatto della loro nomina è conveniente sia per un neurologo che per i genitori. Dopotutto, il medico capisce perfettamente perché i suoi genitori preoccupati sono venuti da lui per il trattamento. E lo nomina, il che significa che i genitori non andranno a lamentarsi di uno specialista che si è rivelato così distratto che "non ha scritto nulla". I genitori credono che ci siano pillole magiche che risolveranno tutti i problemi in pochi trucchi..

Non esistono pillole del genere, afferma Komarovsky. Ma ci sono altri modi più efficaci per aiutare tuo figlio a liberarsi della nevrosi: questo è l'amore di mamma e papà, pazienza, tempo e partecipazione. Se i genitori decidono ogni giorno di camminare con il loro bambino, discutere di film e libri che hanno guardato e letto insieme, se creano condizioni emotive favorevoli a casa, allora abbastanza rapidamente tutti gli stati ossessivi e i movimenti che preoccupano così tanto i suoi parenti scompariranno. Sarebbe bello se mamma e papà trovassero un bravo psicologo infantile che li aiuterà a normalizzare le condizioni del figlio o della figlia.

Nel prossimo video, il Dr. Komarovsky parla di come affrontare le cattive abitudini nei bambini.